Non sono stata una modella di Modigliani

Zia Molly

Non sono stata una modella di Modigliani, in primis perchè sarei davvero troppo vecchia e in seconda perchè non sarei stata come le sue bellissime dal lungo collo, ma questa immagine forse rispecchia questo giorno, perchè in effetti mi pare di essere come lei, l’immagine, la pittura, assorta nei pensieri ma senza quasi sapere a quali effettivamente dare importanza. 

Non voglio entrare nella disquisizione pandemia, perchè non ho voglia di turbare ogni pur piccolo sistema evocativo e sensazionale, e poi se ne sente tanto mai parlare e forse troppo “sparlare” che non voglio essere annoverata tra la moltitudine di improvvisati medici, esperti, opinionisti di questa nostra Nazione, non voglio parlare di questo virus, punto e basta, ma quello che mi gira nella testa, sono i vari accadimenti che non riesco a trovarne una adeguata misura, ovvero mi meraviglio, e alla mia età è davvero cosa grossa meravigliarsi, e mi tormento di come con semplice leggerezza si arrivi a far del male a dei bambini e con la stessa leggerezza il sistema giudiziario lasci libera una persona già recidiva di assassinio, da trascorrere le feste natalizie con il bambino avuto da una sua relazione ormai finita. 

Dovrei puntare la cosa sulla nuova violenza femminile, ma sinceramente a me stavolta quello che mi ha colpita sinceramente è l’atto dell’accoltellamento su un bambino di sette anni!

Ecco che allora non posso restare che attonita e pensierosa e cercare di capire cos’è davvero l’uomo (in senso generale), dove sono andati a finire i semplici e naturali valori di vita, il rispetto e la considerazione, l’amor proprio addirittura e l’altrui. Sono affranta amiche, difficile pensare soltanto a se stesse in un marasma di assoluto liberismo e indifferenza, certo si va avanti, si fanno le stesse cose, si mangia, si respira, si combatte con i nostri mali e si adora i nostri amati, ma a una certa età queste cose pesano ancora di più, è come esagerare il peso di un ormai appesantita e stanca soma.

Buona serata e non allungate troppo il collo altrimenti Modigliani vi fa un’istantanea!

Zia Molly

Immagine web: Elvira Resting at a Table, Amedeo Modigliani