Legge di bilancio 2022 – novità pensionistiche – nuove aliquote Irpef

Il supplemento ordinario nr. 49 alla gazzetta ufficiale nr. 310 del 31-12-2021, ha pubblicato la legge 30 dicembre 2021, n. 234 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024”, entrata in vigore il 1° gennaio 2022.

Per quanto riguarda le pensioni se novità sono

Comma 87quota102

In relazione alla c.d. quota 100 (cessata con il 31 dicembre 2021), è stata introdotta pe il 2022 la cosiddetta “quota 102” (64 anni di età e 38 anni di contributi).

Si applicano le stesse regole dalla quota 100:

  • finestra di tre mesi dalla maturazione dei requisiti (sei mesi per i c.d. pubblici)
  • L’accesso alla pensione potrà avvenire anche in regime di cumulo, utilizzando le contribuzioni accreditate nell’assicurazione generale obbligatoria, nelle forme esclusive (come quella dei pubblici dipendenti) e sostitutive (gestite dall’Inps) nonché nella gestione separata Inps. Non potranno essere utilizzate le contribuzioni accreditate presso le Casse dei liberi professionisti. I richiedenti non dovranno essere già titolari di pensione a carico di una delle gestioni citate.
  • La prestazione non è cumulabile con altri redditi derivanti da lavoro dipendente o autonomo, a eccezione di quelli prodotti da attività autonoma occasionale, nel limite di 5mila euro lordi annui.

L’incumulabilità verrà meno dalla data di raggiungimento dei requisiti richiesti, tempo per tempo, per l’accesso alla pensione di vecchiaia (67 anni almeno fino al 31 dicembre 2024).

Commi89e seguentiape sociallavorigravosi

È stato instituito un fondo destinato a favorire l’uscita anticipata dal lavoro, su base convenzionale, dei lavoratori dipendenti di piccole e medie imprese in crisi, che abbiano raggiunto un’età anagrafica di almeno 62 anni, dipendenti di piccole e medie imprese in crisi, che abbiano raggiunto un’età anagrafica di almeno 62 anni.

Con decreto del Ministro dello sviluppo economico da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge, sono definiti i criteri, le modalità e le procedure di erogazione delle risorse.

È stata prorogata l’Ape social per chi svolga lavori gravosi e l’allargamento della sua platea fondata su oggettive caratteristiche di faticosità delle professioni, ed è stata ridotta da 36 a 32 anni la soglia contributiva per l’accesso all’Ape social da parte dei lavoratori edili.

Comma 94opzionedonna

È prorogata l’opzione donna per chi entro il 31 dicembre 2021 abbia maturato almeno 35 anni di contributi e abbia almeno 58 anni di età se dipendente, 59 se autonoma.

L’accesso alla pensione è sempre subordinato alla c.d. finestra: 12 mesi (18 per le lavoratrici che hanno contributi come autonomi.

AliquoteIrpef

Il comma 2 della legge di bilancio ha previsto che l’imposta lorda è determinata applicando al reddito complessivo, al netto degli oneri deducibili, le seguenti aliquote per scaglioni di reddito:

  1. fino a 15.000 euro, 23 per cento;
  2. oltre 15.000 euro e fino a 28.000 euro, 25 per cento;
  3. oltre 28.000 euro e fino a 50.000 euro, 35 per cento;
  4. oltre 50.000 euro, 43 per cento»;

sono state inoltre ridefinite le detrazioni relative alla produzione dei redditi.