COMUNICATO STAMPA

Continua l’impegno di Aspiag Service, concessionaria del marchio Despar per il Triveneto, l’Emilia Romagna e la Lombardia, al fianco della Polizia di Stato per diffondere in modo capillare importanti messaggi a sfondo sociale contro fenomeni di discriminazione e violenza.

E’ stata infatti presentata il 23 novembre 2021, presso la Questura di Belluno la nuova campagna informativa “Stop Bullismo” per sensibilizzare i cittadini del Veneto e della provincia di Belluno su un fenomeno, il bullismo, e la sua estensione virtuale, il cyberbullismo, con l’obiettivo di creare consapevolezza, promuovere la prevenzione, far conoscere gli strumenti per denunciare queste forme di violenza fisica e psicologica che colpiscono in modo sempre più frequente giovani e adolescenti e costruire un filo diretto con le forze dell’ordine.

Proprio gli 11 punti vendita Despar, Eurospar e Interspar della provincia di Belluno, insieme agli altri 151 punti vendita delle altre province del Veneto, sono i luoghi dove è stata diffusa la campagna attraverso opuscoli informativi che hanno il compito di creare consapevolezza, in particolare tra i giovani e giovanissimi e le loro famiglie, sui segnali che possono nascondere fenomeni di violenza e prevaricazione, oltre che di fornire  indicazioni pratiche e ricordare i numeri utili a cui rivolgersi per denunciare episodi di violenza. Nel volantino trova inoltre spazio la promozione di YouPol, l’APP della Polizia di Stato, che permette a vittime e testimoni di atti di bullismo di chiedere aiuto tramite un contatto diretto, anche in forma anonima.

La nuova campagna contro il bullismo, ideata da Aspiag Service e sostenuta oltre che dalla Questura di Belluno anche dalle altre Questure del Veneto, rappresenta la continuazione del percorso di collaborazione tra la concessionaria del marchio Despar e la Polizia di Stato, che nei mesi scorsi avevano già unito le forze per promuovere in tutto il territorio regionale una campagna informativa contro la violenza di genere.

 “La Questura di Belluno è attiva da molti anni, in particolare  attraverso incontri con le scolaresche  di ogni ordine e grado, per prevenire il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo. Nell’ambito di questa campagna di sensibilizzazione prosegue e si rafforza la collaborazione con Aspiag Service e con le altre Questure del Veneto. I pieghevoli realizzati a tale scopo e distribuiti nei punti vendita del marchio in provincia – ha dichiarato Giuseppe Maggese, Questore di Belluno– contengono informazioni e numeri utili per chiedere aiuto e per segnalare episodi di bullismo.

La Questura di Belluno, anche durante la pandemia e nell’ambito della didattica a distanza , ha continuato a svolgere l’attività di prevenzione, ricorrendo allo strumento della video conferenza, per aiutare i ragazzi a comprendere  il fenomeno ed a  prevenire le situazioni di rischio.”

“Siamo orgogliosi di continuare il nostro percorso di collaborazione con la Polizia di Stato e di mettere a disposizione i nostri punti vendita sui territori per lanciare e diffondere capillarmente importanti messaggi contro tutte le forme di violenza e discriminazione – ha commentato Giovanni Taliana, Direttore Regionale Aspiag Service per il Veneto – Con questa nuova campagna vogliamo contribuire a sensibilizzare le persone su fenomeni come bullismo e cyberbullismo che spesso rimangono sommersi per la difficoltà di chi ne è vittima di venire allo scoperto e denunciare. Questa iniziativa, così come quella che l’ha preceduta contro la violenza di genere, si inserisce nell’ambito delle azioni di responsabilità sociale che Aspiag Service mette in campo nei territori in cui è presente con l’obiettivo di creare legami sempre più forti con le comunità ed è un’ulteriore conferma di come la nostra realtà aziendale si dimostri un soggetto che concretamente si impegna per promuovere progetti di coesione sociale al fianco delle istituzioni locali.”

Fonte: https://questure.poliziadistato.it/it/Belluno/articolo/834619df2686d263621498605