Cosa affiora
da questo tempo lustro?
Brandelli di sentimenti
esasperati, contrapposizioni, eccessi,
smarrimenti imposti.
Ma l’umanità, quella semplice, chiara,
che non aveva bisogno
di essere spiegata,
perché sentita,
come parte di ognuno,
che fine ha fatto?
Restiamo qui, attoniti,
mentre gli avvenimenti
accadono, ricolmi di violenza, come le pietre
lanciate, quando colpiscono
e noi non abbiamo
già più voce.

Bruno Mattu – 02/02/2022

Da “Esperimenti di poesia”