Nel passo ignaro

Nei sogni futuribili
immedesimo
la lei
che sfugge al mio dominio
S’inoltra
in vertiginosi salti di follia
improponibili
al libeccio
che mi sfiora le narici
Disallinea il baricentro
nella scorza della vita
esfoliando
il suo verso più scabroso..
Mai volge il respiro
al cielo indietro
nel passo ignaro di vulnerabilità

@ Silvia De Angelis 2014