Confagricoltura Alessandria sul Decreto aiuti: positiva l’attenzione al settore
con misure per liquidità, investimenti e semplificazione.

https://www.confagricolturalessandria.it/notizia_comunicati.asp?id=784

04/05/2022

“Concreti, in linea generale, gli interventi de-stinati alla liquidità e agli investimenti per le imprese. Apprezziamo in particolare i prov-vedimenti per le PMI agricole, della pesca e dell’acquacoltura che, secondo quanto ripor-tato dal comunicato stampa del CDM, innal-zerebbe al 100% l’intervento della garanzia diretta ISMEA per le imprese che hanno avu-to un incremento dei costi per l’energia, i carburanti o per le materie prime”. Questo il commento del presidente di Confagricoltu-ra Alessandria, Luca Brondelli di Brondello, alle anticipazioni sul decreto-legge che in-trodurrà misure urgenti che riguardano le politiche energetiche nazionali, la produtti-vità delle imprese e l’attrazione degli inve-stimenti, oltre a politiche sociali e per con-tenere gli effetti della guerra in Ucraina.
Il provvedimento deciso dal Consiglio dei Ministri potenzia e crea nuovi strumenti per contrastare gli effetti della crisi scate-nata dal conflitto russo/ucraino. Per l’ener-gia sono previste misure per ridurre i costi, semplificare le autorizzazioni per la realiz-zazione di nuovi impianti, con l’obiettivo di potenziare la produzione energetica nazio-nale. Su questo fronte esprimiamo soddi-sfazione per le specifiche misure volte a potenziare, specificatamente, la produzio-ne di energia rinnovabile per il settore agri-colo in un’ottica di diversificazione e non solo di autoconsumo, anche attraverso le misure del PNRR dedicate alla transizione verde.
“Sul fronte energetico, come Confagricoltura ha sempre sottolineato, è proprio l’agricoltu-ra che può essere in prima linea per contri-buire a diminuire la dipendenza energetica italiana dall’estero, a partire dal gas russo, attraverso il biogas agricolo. Abbiamo cal-colato – continua Brondelli – che in poche settimane possiamo aumentare del 20% la produzione elettrica da biogas, per arrivare ad un aumento fino al 200% entro i prossi-mi tre anni. Importante anche la possibilità di utilizzare il concime organico (digestato) per rispondere alla minore disponibilità di fertilizzanti chimici dalla Russia”.
Confagricoltura Alessandria, infine, apprez-za anche le misure previste per il rafforza-mento dei crediti d’imposta, per gli investi-menti in beni immateriali, per la formazio-ne del personale dipendente finalizzate all’ acquisizione o al consolidamento delle competenze tecnologiche, nonché il credi-to d’imposta del 28% per gli autotrasporta-tori, riconosciuto per far fronte all’eccezio-nale incremento del costo del carburante. “Il primario – conclude il presidente dell’Or-ganizzazione agricola provinciale Brondelli – con giusta attenzione e strategie appro-priate può aumentare il suo già importante contributo al Paese, far crescere l’auto-ap-provvigionamento delle produzioni alimen-tari, limitare le dipendenze energetiche e contribuire a costruire una base economi- ca solida e sostenibile per l’Italia”.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF

VISUALIZZA IL COMUNICATO SUL SITO