Ogni parola
ha indirizzo
nel tumultuoso 
guardare dentro
la sfera di cristallo.

Lì sono di casa solitari
respiri,
sogni,
sorrisi
e la piega di una bocca

con un dito l’ accompagno
vi sprofondo
di me
lame appuntite.
Un non so che di
misterioso e familiare
è concesso.

Lo Zodiaco cambia
periodicamente 
figura.
Le stagioni a lui
chiedono conto

sferruzzano gomitoli
di utopie

e questo per ora 
é tutto ciò
che occorre