Photo by Daria Obymaha on Pexels.com

Mamma, Rita Frasca Odorizzi

Abbracciami ancora, mamma,

Come quando bambina,

temevo le bombe

e il rifugio con dentro noi tutti, crollò.

Ci salvammo per un miracolo.

Abbracciami, mamma,

come quando mi cucisti

il primo abito da sera.

Ero bellissima.

Aveva i colori del cielo ed era organza

con spruzzi di stelle, incorniciato di blu.

Mi accompagnasti alla porta di casa,

tra mille raccomandazioni.

E ricordi quando sposa all’altare

il tuo sguardo incontrò il mio.

Eri così in apprensione per questo viaggio,

del quale, entrambe, nulla sapevamo.

E quando mia figlia fu tra le tue braccia,

di grande Madre e ci baciasti,

accarezzandoci ancora trafelate dalla nascita,

ti sfuggì un piccolo grido:

il grido e il sorriso, delle grandi emozioni,

dei grandi momenti, Eventi, che la vita ci dona,

con il dolore, la scia, di ciò che ci attenderà.

E ricordi, quando, da Mamma, diventasti Bambina.

Ora sono io la bambina di una figlia cresciuta

e diventata a sua volta Madre

che mi cura, come una figlia.

Abbracciamoci ancora, senza paura, mammina.

Mamma mamma.. figlia figlia..

Rita Frasca Odorizzi