Horion Enky

Eppur l’amore sopravvive 

anche quando fuori piove

e una mattina ti fa svegliare con il batticuore

perché tutto sembra che stia per morire.

Ti metti a correre a piedi nudi nella nebbia, 

cercando di perderti per non pensare 

che la vita è dentro te,

anche se, all’ombra di un muro, 

non fa nessun rumore. 

Non c’è un perché,

eppur qualcosa sempre si muove,

nonostante i prati non siano in fiore.

E poi sai che nulla può accadere,

se nella mente tua non c’è niente.

Qualcosa che all’improvviso possa cambiare,

quando l’amore ti vuol incontrare. 

Nel silenzio ci sono

le risposte che vuoi trovare

dentro il tuo cuore.

O è solo un faro spento 

che non sa più illuminare

che dalle onde del mare si lascia bagnare

e dalle sirene incantare,

trovandoti così come un pazzo a gridare:

l’amor tuo per me, dov’è,

se nel mio cuore non c’è?

E di noi mi rimane 

solo un ricordo mai dimenticato, 

quel letto disfatto 

dove facemmo, l’ultima volta, l’amore.

Horion Enky