Durante l’udienza ai rappresentanti di “Federsanità-Anci”, tenutasi sabato scorso, papa Francesco ha spronato a difendere l’accessibilità e la gratuità delle cure come bene fondamentale dell’umanità: “Quando un Paese perde questa ricchezza che è la sanità pubblica – ha affermato il pontefice – incomincia a fare distinzioni tra la popolazione; coloro che hanno accesso, che possono avere sanità, a pagamento, e coloro che sono senza servizio sanitario. Per questo è una ricchezza vostra, qui in Italia, la sanità pubblica: non perderla, per favore, non perderla!”

Sollecitato da queste parole, il quotidiano Avvenire è tornato sul tema dell’universalismo del nostro sistema sanitario e della sua sostenibilità con un intervista a Renato Balduzzi, pubblicata ieri.

Alleghiamo il testo integrale dell’intervista.

Ufficio stampa del prof. Renato Balduzzi