Il nome completo è sindrome di Mayer Rokitansky Kuster Hauser, ma le donne che sono affette da questa rara patologia (nate, del tutto o in parte, senza utero e vagina) si definiscono, più semplicemente, “Roki”. Se ne parlerà ad Alessandria venerdì 10 giugno, alle ore 21:00 presso l’Associazione Cultura e Sviluppo (piazza Fabrizio De Andrè, 76) in un evento organizzato dalla Cellula Coscioni di Alessandria, articolazione locale dell’Associazione Luca Coscioni per la Ricerca Scientifica.

Si partirà dalla testimonianza di Maria Sole Giardini, che racconterà la sua esperienza e presenterà il suo libro “Roki: storia di una battaglia”. A seguire un dibattito sui temi della maternità per altri, fecondazione assistita, libertà di concepimento e nuove leggi.

Tra i relatori, in collegamento, anche Filomena Gallo, Segretario dell’associazione Luca Coscioni.

La serata è dedicata alla memoria di Rosmina Raiteri, che tanto si è prodigata nella lotta in difesa delle libertà individuali.