ARANCE IN BOCCA.

Arriverà l’onda del mare al tuo vagone
arance in bocca ti sentirai:
il gesto che farai
porta a Napoli il mio cuore.
Io mi ricordo del primo saluto di amore:
la mano al finestrino
è il bacio più forte che mi hai dato.

ROCCO SCOTELLARO 1947

Strofa unica di 7 versi piani; ho contato: 2 doppi settenari; 3 endecasillabi; 2 settenari. Alla stazione ferroviaria, lei sta partendo, e il poeta le fa una dichiarazione d’amore spontanea,
fresca e ingenua, adolescenziale, che suscita nel lettore tenerezza e commozione.