Auto, uno studio della Regione Piemonte sulla mortalità aziende dopo bando UE 2035
Tronzano: risultati entro un mese per chiedere Pnrr, noi lungimiranti.

AGENZIA DIRE

Torino – La Regione Piemonte ha commissionato al proprio centro studi Ires, alla luce del bando alla vendita dei motori termici dal 2035 votato dal Parlamento Ue, “le analisi per capire quali aziende rischiano di morire e quali invece potranno sopravvivere e su quello cercare di intervenire, anche attraverso il Pnrr”. L’annuncio, parlando con la ‘Dire’ a margine del convegno “Regioni e amministrazioni locali nel Pnrr”, in corso all’aula magna dell’Università di Torino, è dell’assessore regionale al Bilancio Andrea Tronzano. Lo studio “è già partito, spero di avere i risultati tra un mese”, aggiunge Tronzano.
Il presidente di Ires Michele Rosboch, anch’egli al convegno di Unito, ha confermato: “L’abbiamo iniziato parecchi mesi fa, bisogna tener conto che quegli studi si fanno con una grande campionatura di dati, ci si impiega parecchio tempo a raccoglierli”. Dopo il voto del Parlamento europeo “diventa ancora più importante farlo, eravamo stati lungimiranti”. Ma è presto per fornire dettagli tecnici sul campione oggetto dello studio o sui suoi esiti: “Si sta facendo la ricerca”, chiude Rosboch.