Premio “Ciak Verde” ad Alessandro Gassmann

Legambiente e CinemAmbiente assegnano il Premio Ciak Verde all’attore romano.

Si rinnova la collaborazione tra Legambiente e il Festival di cinema e cultura ambientale

Si rinnova e rafforza la collaborazione tra Legambiente e CinemAmbiente, il Festival internazionale di cinema e cultura ambientale, organizzato dal Museo Nazionale del Cinema a Torino dal 5 al 12 giugno. Oltre alla tradizionale collaborazione che vede la partecipazione dei volontari dell’associazione durante le proiezioni presso il Cinema Massimo, la 25° edizione del Festival si impreziosisce dell’assegnazione del Premio “Ciak Verde”, alla sua prima edizione. 

Il Premio, istituito dal Festival CinemAmbiente e da Legambiente, è destinato a chi nel mondo del cinema e dello spettacolo italiano s’impegna in prima linea per la salvaguardia del nostro pianeta. Il riconoscimento vuole stimolare gli artisti ad attivarsi in prima persona nella lotta per la difesa dell’ambiente e a mettere a disposizione la propria capacità comunicativa per sensibilizzare il pubblico sulla gravità dell’attuale crisi climatica e sulla necessità di attivarsi concretamente per arginarla. 

Ad aggiudicarsi la prima edizione di “Ciak Verde” è l’attore e regista Alessandro Gassmann.  Negli ultimi anni Gassmann si sta ritagliando un ruolo di attivista ambientale, come scrive nel suo libro Io e i #GreenHeroes. Perché ho deciso di pensare verde, pubblicato per Piemme nel 2022 insieme a Roberto Bragalone e con il supporto scientifico del Kyoto Club.  “Lo vivo come un dovere di personaggio pubblico di impegnare la mia popolarità per cause che ritengo fondamentali. E la lotta alla crisi climatica è la causa numero uno!” dice Alessandro Gassmann  

La consegna virtuale del premio è avvenuta domenica 12 giugno alle ore 20.00 presso la Mole Antonelliana – Museo del Cinema, in Via Montebello 20 a Torino. 

Il premio è stato prodotto dalla start-up torinese Plastiz, che concretizza i processi dell’economia circolare dando valore agli scarti di materiale plastico attraverso la produzione di lastre e barre compatte di alta qualità e valore estetico. Il Premio Ciak Verde, infatti, è interamente realizzato con plastiche riciclate conformi ai requisiti specificati nel Regolamento di certificazione “Plastica Seconda Vita”.  

“L’impegno di ciascuno di noi è un tassello fondamentale nella lotta ai cambiamenti climatici – dichiarano Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente e Alice De Marco, direttrice di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta – L’azione di testimonial sinceri e credibili come Alessandro Gassmann è senza dubbio una leva importante affinché il messaggio arrivi  a tutti e tutte e una virtuosa cassa di risonanza per messaggi positivi e fondamentali: siamo immersi in una crisi climatica ed ecologica senza precedenti che minaccia il nostro futuro: l’urgenza è massima, “time for action is now” come dice l’IPCC. Il contributo di Alessandro è stato ed è importante, per questo abbiamo ritenuto giusto premiarlo col Ciak Verde e lo ringraziamo per il suo impegno”.

— 

Ufficio stampa Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta