Politica: 10 progetti per la città di Alessandria

di Pier Carlo Lava

Alessandria, entro pochi giorni andranno al ballottaggio Giorgio Abonante CSX e Gianfranco Cuttica di Revigliasco CDX gli elettori decideranno chi avrà l’onore e l’onere di governare la città nei prossimi cinque anni, un periodo importante nel quale si dovranno prendere decisioni fondamentali sul futuro della città.

Quello che molti si augurano in questa nostra cara ed economicamente disastrata Alessandria è che chiunque venga eletto faccia nell’interesse di tutti quello che serve nel modo migliore possibile e compatibilmente alle finanze disponibili.

Con il PNRR saranno molti i fondi a disposizione, occorre quindi una visione chiara sul futuro e la capacità di spenderli nel modo migliore, sprecare questa occasione sarebbe un delitto imperdonabile.

Questi a mio modesto avviso gli obiettivi primari:

Messa insicurezza e rilancio della Cittadella

Rifacimento strade e marciapiedi

Nuovo Ponte sulla Bormida

Polo culturale con riapertura del teatro

Sostituzione e messa a dimora delle piante mancanti

Sviluppo ferroviario Interporto e sinergia con Genova 

Realizzazione piste ciclabili

Cultura e Città Universitaria

Nuovo Ospedale

Ex ospedale militare

Ovviamente ci sono anche altri possibili obiettivi che dovranno essere valutati, tra i quali: Forte Acqui, Forte ferrovia e Forte Bormida.

A chi ci chiede da che parte stiamo non abbiamo difficoltà a rispondere, dalla parte di quelli che quando governeranno faranno i fatti, in quanto i programmi elettorali e le parole stanno a zero se poi non vengono concretizzati.