Dall’altro lato della vita

avrei voluto vedere stupito

 lo scintillio

delle lucciole nottiludie

un falò acceso al crepuscolo

sulla spiaggia fremente di risacca.

Ma dall’altro lato della vita

c’è solo quello

che non si può capire

l’effetto d’un errore tremendo,

come una strada

che non va in nessun luogo

ed un amore

che non fa in tempo a nascere.

C’è un rumore secco

che ti salta addosso

come un nemico in agguato

né crudele né eroico,

solo un poco taciturno.

Dall’altro lato della vita

ci sta pure un grande specchio

e le mie passioni riflette

tutte quante al contrario.

© Antonio Fasolo