In quella frase era racchiuso tutto il suo stato d’animo. Una cosa era chiara fin dall’inizio, le nostre giovani vite erano state segnate da un ambiente difficile che pensavamo di aver lasciato alle spalle. Continuammo a vederci tutti i giorni, l’uno non poteva fare a meno dell’altra e viceversa. È Stato un processo graduale, che ci portò ben presto a conoscerci a fondo e capire quali fossero le nostre reali intenzioni. Alla fine, non c’erano più dubbi, dovevamo stare insieme, ci amavamo alla follia. Decidemmo di fare coppia fissa, e il primo passo fu quello di affittarci un piccolo appartamento. Lei continuò a studiare, lo desideravamo entrambi, perché ciò doveva rappresentare la voglia di riscatto per un futuro migliore. Certo, non pensavamo che il passato potesse ripresentarsi con tanta crudeltà. Ci avevamo raccontato le nostre storie, senza nascondere nulla, sapevo dei legami tra la sua famiglia e la criminalità organizzata, ma non pensavo, a dire il vero nemmeno lei, di fare la loro conoscenza. Stavamo vivendo il nostro sogno, quando, come un fulmine a ciel sereno, ci trovammo ad affrontare i nostri peggiori incubi.