DEMOCRATICI PER NOVI

SOLO NOVI

MOVIMENTO 5 STELLE

CONSIGLIO COMUNALE, DALLE OPPOSIZIONI UNITE 5 EMENDAMENTI AL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP)

L’opposizione in Consiglio Comunale a Novi Ligure, composta dai gruppi Democratici per Novi, Solo Novi e Movimento 5 Stelle, ha presentato 5 emendamenti al documento unico di programmazione in discussione nella prossima seduta.

Tutti gli emendamenti sono stati sottoscritti dai 9 consiglieri di opposizione con l’obiettivo di rendere più vicino agli interessi e i bisogni dei novesi il bilancio che sarà approvato.

Gli argomenti variano dall’assunzione di 2 vigili e due operai in più, alla costituzione di uno sportello per aiutare i cittadini novesi nelle pratiche burocratiche, dal NO all’inceneritore al rafforzamento del Punto Giovani, dal ripristino di uno spazio per le attività delle associazioni di volontariato alla salvaguardia delle tariffe per gli impianti sportivi.

Di seguito, il dettaglio degli emendamenti:

  1. fabbisognodel personale

Il Dup presentato dalla maggioranza prevede l’assunzione di un dirigente amministrativo contabile e di 5 agenti di polizia municipale. L’emendamento presentato dispone l’annullamento dell’assunzione di un nuovo dirigente, e con i risparmi ottenuti l’assunzione di altri 2 agenti di polizia e di 2 operai addetti alla manutenzione della Città.

  1. Interventi pergli anziani

Gli emendamenti presentati riguardano Villa Zucca e l’attivazione di uno sportello presso gli spazi di Palazzo Dellepiane con il compito di supportare nell’espletamento delle pratiche burocratiche tutti i cittadini residenti a Novi in difficoltà per ragioni dovute al digital divide o a differenze linguistico culturali.

Questi emendamenti riportano Villa Zucca alla destinazione iniziale per la quale era stata ristrutturata, cioè a progetti di housing sociale rivolti a famiglie residenti a Novi.

  1. Termovalorizzatore

Il Dup presentato dall’amministrazione prevede l’esame dell’ipotesi di realizzazione nell’ambito del territorio comunale di un cosiddetto Termovalorizzatore. L’emendamento presentato ribalta completamente la questione, disponendo che “nessuna attività che favorisca l’impianto di un termovalorizzatore sul territorio del Comune sarà svolta dall’amministrazione comunale, compresi gli eventuali atti urbanistici volti alla concessione, in qualsiasi forma, di terreni allo scopo destinati”.

  1. Politiche Giovanili

Il servizio Informagiovani/Punto Giovani, attivo da 30 anni nel territorio della nostra città, è stato pesantemente ridimensionato da questa amministrazione, che ne ha ridotto gli orari di attività. Inoltre, è stato chiuso lo Spazio Giovani presso la caserma Giorgi.

L’emendamento riporta al centro l’attenzione verso i giovani, portando a 20 le ore settimanali di apertura del servizio, e a 10 le ore dello sportello di aiuto psicologico. Inoltre, l’Amministrazione aprirà un confronto con il Demanio al fine di individuare nuovi spazi da adibire al servizio Spazio Giovani nel contesto della caserma Giorgi (a partire dai locali destinati al servizio veterinari,

recentemente ristrutturati ma lasciati liberi dall’ASL). Tali locali potranno servire per attività giovanili, anche di gruppi informali, e per attività promosse dalle associazioni di volontariato.

  1. politiche sportive

Dopo i conflitti tra la Giunta e Sportinovi dei mesi scorsi, ad oggi non è ancora chiaro chi gestirà gli impianti sportivi cittadini a partire dalla prossima stagione. L’emendamento ha l’obiettivo di tutelare le società sportive e le numerosissime famiglie che affidano ad esse i propri ragazzi. Per questo si chiede che vengano mantenute le attuali condizioni tariffarie anche in caso di cambio gestore degli impianti in corso dell’anno agonistico.