DEL MIO CORPO

Del mio corpo incostante,
pieno di dubbi, vorrei
dirvi, e delle incertezze

sul tempo che ne accorcia
le ali rivolte a un cielo
smettendo di guardarmi.

Verso l’alto s’inerpica
solo lieve e di cenere
una nuvola bianca

nel tragitto vagante
su colline pensate
a un futuro d’inverno.

Gianfranco Isetta 1 luglio 2022

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=pfbid0k2KFQa9zPZXp2yS4th2byc1NAoXQNk6rGqBW7douBr1R5ZgSkC5sDuaASoX5fecfl&id=100003795115229