SE IO ABITO NELLA TUA MEMORIA
NON RESTERÒ SOLO
potrai non vedermi, non toccarmi.
Sarò disperso come goccia di pioggia,
come foglia in autunno.
La mia voce sarà l’eco
dei rami smossi dal vento.
Forse sarò ucciso dalla mano di un uomo,
nell’ingiustizia di una guerra,
in un campo profughi,
in mare aperto…
Apparterrò ad una pagina buia della storia,
ma non dimenticarmi
non lasciare che il silenzio cali,
che sia un nome perso tra tanti.
Fa che io abiti nella tua memoria
e non resti solo un’ombra
che piano, piano, sbiadirà per sempre.

Imma Paradiso