Versi molto adatti a questi tempi grami e grevi

almerighi

Charles Bukowski detto Hank (1920 – 1994)

30 cani, 20 uomini su 20 cavalli e una volpe
e guarda qui, scrivono,
ti lasci abbindolare dallo stato, dalla chiesa,
perduto nei tuoi sogni di grandezza,
leggi la storia, studia il sistema monetario,
bada che il conflitto razziale dura da 23.000 anni.

Bè, ricordo 20 anni fa, seduto con un vecchio sarto ebreo,
il naso nella luce della lampada come un cannone puntato sul nemico;
e c’era un farmacista italiano che stava in un lussuoso appartamento
nella parte migliore della città; si tramava per rovesciare
una vacillante dinastia, il sarto cucendo bottoni su un panciotto,
l’italiano ficcandomi il sigaro in un occhio, tirandomi su di morale,
io stesso una vacillante dinastia, sempre ubriaco più che potevo,
colto, affamato, depresso, ma in realtà
un bel pezzo di figa avrebbe sciolto tutto il mio rancore,
ma io non lo sapevo; ascoltavo il mio italiano…

View original post 328 altre parole