Non più

linfa fluente

scorre

lungo rami frondosi

né rifugio d’uccelli

né dissetante ombra.

Anima legnosa io sono

su funebre cippo

dove dignitoso

in meraviglia

rinasco.