Pipì dei cani: si intensificano i controlli
L’assessore Strozzi: «Indispensabile, soprattutto con il caldo di questo giorni, pulire con l’acqua le menzioni dei propri animali d’affezione»

Il caldo delle ultime settimane ha imposto un aumento dei controlli sull’obbligo, per i possessori di cani, di utilizzare bottigliette d’acqua per il lavaggio dell’area sulla quale gli animali avranno urinato, così come previsto da un’apposita ordinanza del 2019.

«L’obbligo di rimuovere gli escrementi e di lavare la zona in cui hanno urinato i propri cani è un atto di civiltà e di decoro – ha sottolineato l’assessore Cecilia Strozzi – e in questi giorni di gran caldo diventa ancor più fondamentale per evitare odori eccessivamente sgradevoli. Per questo motivo si è dato mandato alla Polizia Locale di intensificare i controlli, affinché si contengano il più possibile disagi e problemi anche sanitari».

Si ricorda, quindi, che i possessori di cani devono avere sempre con sé un sacchetto per smaltire le deiezioni e una bottiglietta d’acqua per lavare le minzioni dei propri amici a quattro zampe.