RECENSIONE A ” L’ONORE E LA DIGNITA’ ” di Santina Gullotto

Grazie Annamaria Risi 

Per la tua recensione

RECENSIONE A ” L’ONORE E LA DIGNITA’ “

Cercare con il cuore, sentire con il cuore, andare oltre, sconfiggere il destino e aprire l’anima a nuovi insperati orizzonti. Santina Gullotto, nel suo splendido diario di vita, sembra ricordarci ad ogni passo che le sconfitte sono le svolte migliori, perchè ci costringono a pensare in modo diverso e creativo. La medicina amara che certe volte bisogna ingoiare perchè è necessaria per guarire. Con una scrittura fluida ed essenziale, la scrittrice ci conduce attraverso gli anni, e in una terra dove poco è permesso e molto è vietato, dove sono troppi i padroni e poca la libertà di andare dove ci porta il cuore. Il racconto di vita è permeato da una forte, radicata fede in Dio, che costituisce l’elemento e lo strumento per superare la malattia, la morte, le disgrazie, le ingiustizie, per risalire l’onda che continuamente toglie il respiro ai giorni. La forza e il coraggio sono gli aspetti dominanti di una donna che pennella con il cuore un viaggio difficile, tortuoso, impervio, per arrivare ad un ritrovato equilibrio dove le scorie sono frammenti del passato che hanno determinato il presente. Nessun eccesso, nessun pietismo, emergono dal pensiero di Santina, che si espande libero, senza nessuna remora, quasi a toccare lievemente le corde del lettore. Un viaggio tutto umano, nelle umane cose, nei giorni di una vita che ritrova nella “LUCE”, il suo faro, una guida che non tradisce mai, ma che illumina il buio e lo rischiara dalle ombre.

Un testo da leggere, da ricordare, perchè in esso sono contenuti ed espressi tutti i valori più alti dell’esistenza.

ANNA RISI. 

Ho letto questo libro in due giorni, cercando di cogliere ogni piccolo frammento e respiro che scaturiva dalle righe, da un racconto che, seppur nella sua crudezza, sapeva di speranza, odorava di forza e coraggio. E’ stato un onore per me, aver lasciato un segno della mia emozione nel leggerti