Antonella Viola

Antonella Viola: Questa dichiarazione di Orban sarà bene non dimenticarla

Il pianeta sta bruciando, i ghiacciai crollano, manca l’acqua per irrigare i campi, la produzione di cereali e legumi è così scarsa da farci temere la fame per intere popolazioni, specie animali si estinguono e altre di spostano, portando con se nuove malattie. 

E in più la crisi energetica con le soluzioni difficili che devono tenere conto dell’emergenza ambiente, della difesa della democrazia, dei diritti di tutti i popoli. Infine, una guerra nel cuore dell’Europa. 

Ma per Orban queste non sono emergenze: ha detto chiaro e tondo che le vere emergenze da affrontare sono le questioni del genere e dei migranti. 

E no, non nel senso che si tratta di questioni di diritto cosi basilari che non bisognerebbe sprecare neppure un giorno in più su temi come questi, perché tutti dovremmo essere d’accordo nel garantire a ogni essere umano il diritto alla vita e alla felicità. 

No. Orban ha voluto tracciare la politica delle destre europee: lasciamo gli altri a parlare di clima, energia, guerra; noi di destra siamo interessati a combattere la libertà dei cittadini e i diritti degli esseri umani in difficoltà. 

Questa dichiarazione di Orban sarà bene non dimenticarla. Sarà bene che nessun cittadino italiano o europeo la dimentichi.