Il vento e i passeri, di Giusy Del Vento

Il vento e i passeri

giardinieri distratti

lasciano cadere 

semi sui balconi

E nei vasi ospito clandestine

con le mie

piante di portulaca e pomodoro

gramigna, trifoglio

La vite ormai 

possiede cittadinanza regolare

Da più di dieci anni

ha messo radici nella mia terra

chissà dove abita sua madre

il colore dei grappoli 

sarà simile ai miei? 

Il sole fa il giro del mondo 

lui è sempre lo stesso per tutti

Giusy Del Vento