Fai silenzio!

E’ cosi crudo intorno a noi,

troppe parole, troppo sangue, troppo ego!

Tante cose si fanno in silenzio,

si ruba, si bacia, si uccide.

Fate silenzio, non sento il cuore!

Non sento, non sento!

Hai gridato il mio nome!

Il silenzio, un nido di dispetto, un nido di dolore,

hai gridato il mio nome!

Scendo le scale, salgo su, intorno troppe macerie!

Piango?

Non sento il suono del mio pianto,

sono bagnata sul viso,

se divento silenziosa non so più scrivere,

non so amare, neppure far di conto.

Che succede alla vita!

Siamo poveri, siamo ricchi, feriti, umiliati, derisi,

silenzio, fate silenzio!

Non dormiamo, non restiamo,

abbiamo paura!

Senza voce!

Quanto da dire, quanto da amare!

Una volta i mattini gridavano il mio nome,

l’odore del pane,

i fiori sotto casa,

l’altalena sotto l’albero,

ora salgo e silenzio!

Si leva la luna, si leva il sole,

si leva il silenzio sulle bocche degli innocenti,

sono silenzio! Iris G. DM