ALESSANDRIA VOLLEY AL VIA LA NUOVA STAGIONE

Ci sono emozioni che non possono essere controllate ma solo vissute. Emozioni come quelle che le ragazze della serie C femminile ci hanno fatto provare lo scorso campionato raggiungendo, una non preventivata ma solo sperata, qualificazione ai playoff per la promozione in serie B2. Emozioni che sicuramente ci regaleranno anche in questa nuova stagione e per far si che siano emozioni esplosive la società del Presidente Andrea La Rosa si è mossa sul mercato con largo anticipo acquisendo le prestazioni delle già presentate Arianna Ferrari, Valentina Soriani e Martina Fracchia. Tre innesti che, vista la militanza acquisita in anni nelle categorie superiori, dovrebbero portare quella esperienza che ad una squadra molto giovane come il roster presentato lo scorso campionato è mancata in alcune occasioni. A guidare il team della serie C femminile ci sarà il riconfermatissimo Marco “Jus” Ruscigni che si avvarrà ancora della preziosa collaborazione del secondo allenatore  e preparatore atletico Giorgio Oberti che vedrà, a completare il roster, le riconferme delle giovani leve alessandrine Arianna Bernagozzi,  Alice Giacomin, Elisa Marku, Alessia Falocco, Chiara Cazzulo, Giulia Ponzano, Matilde Furegato, Francesca Oberti, Romina Marku e la ripresa dell’attività agonistica dell’alzatrice Silvia Rinaldi.

La nuova stagione porta anche altre interessanti novità strategiche per quanto riguarda il settore giovanile che vedrà sempre Massimo Lotta nella veste di Direttore Tecnico. L’under 16 eccellenza regionale e l’under 14 eccellenza territoriale si presenteranno al via sotto la bandiera del “PROGETTO 2A” che vedrà  l’Alessandria volley e l’Acqui pallavolo  unire le loro forze con un programma di collaborazione e sinergia. Le stesse ragazze dell’Under 16 eccellenza saranno impegnate a disputare anche il campionato di serie D in Alessandria. L’Alessandria volley, che vedrà uno staff tecnico del settore giovanile composto da Gabriella Scarrone, Alessandra Ferrando, Elisa Milan, Marcello Ferrari, Marco Dua, Paolo De Magistris e Andrea Guazzotti,la troveremo  presente ai nastri di partenza dei campionati FIPAV con i team under 12, under 13, under 14, under 16 e iscriverà anche un team di 1^ divisione.  Sempre nell’ambito del settore giovanile il 6 settembre inizieranno gli allenamenti del settore S3 ex minivolley che avrà uno staff tecnico composto da Elisa Milan, Marco Mantelli, Arianna Gaia con Ivana Berta, Greta Simi e Chiara Cazzulo come collaboratori di staff tecnico.

Nei vari progetti avviati la scorsa stagione trova conferma, come fanno sapere dalla società, l’ALESSANDRIA VOLLEY MEDICAL ZONE che avrà sempre come responsabile il Dott. Francesco Mele e il fisioterapista Antonio Aita. La società si avvarrà, forte dell’accordo stipulato, della collaborazione del famoso e storico Centro MASSAFISIO di Fulvio Massa.

Compiamo un passo indietro per riprendere il discorso sul “PROGETTO 2A”. Un nuovo grande progetto nato dalla volontà dell’Alessandria Volley e dell’Acqui Pallavolo di collaborare con un unico obiettivo puntare all’eccellenza attraverso il lavoro e la condivisione di obiettivi sfidanti.

Primo impegno per i 2 team che giocheranno sotto il vessillo di questo progetto è stato ad Occimiano nel weekend cimentandosi nel Torneo “PERBACCO” affrontando squadre di assoluto valore del panorama piemontese. Da affinare ancora l’intesa tra le atlete delle due società ma i primi riscontri si sono dimostrati molto positivi.

Sipario che si alzerà anche per il team della serie C femminile che sarà impegnata sabato prossimo in quel di Santhià nel primo concentramento valevole per la Coppa Piemonte FIPAV. Avversari di turno Volley Cigliano e Sammaborgo.

Come detto dalla Società nella conferenza stampa di presentazione della stagione sportiva 2022/2023 “Proviamo ad alzare ancor di più l’asticella all’insegna del motto *NEVER GIVE UP* ed essere sempre maggiormente, a livello sportivo, uno dei patrimoni dell’intera città e questo, senza scomodare l’alchimia, può trasformarsi in  realtà solo se la “sinergia” tra sport e società in tutte le sue realtà produttive e non raggiunge livelli di intenti comuni e vincenti”.