Donna, quando vedi il tuo viso stanco allo specchio con qualche ruga…sono segni del tempo, di una vita vissuta, gioie, dolori, delusioni e rimpianti…leggi sul volto la tua storia e sei tu sempre bellissima, a qualsiasi età

Ti guardavi in quello
specchio, smarrita,
nella stanza in
penombra…
Seguivi la linea sensuale
di quelle labbra piene,
forse stanche,
dei troppi baci rubati e persi.
Oh gli occhi! Quegli occhi,
che rubavano l’anima,
da tempo ti apparivano
oscurati da ombre,
che inseguivano
giorni lontani. E mentre,
ti passavi il rossetto scarlatto,
un raggio di sole
moriva sulle rose appassite,
nel vaso di ceramica antica.

Imma Paradiso

NAPOLI