Photo by Maria Moscoso/instagram

Liberamente

Lascio ad altri il muro del pianto
libero lo sfogo senza qui nè quando.
Asciugo gli occhi se mi va. 
L'oversize di lenti antracite
prêt-à-porter tattico
filtra stanchezza , vela disagi
altrimenti impossibili a coprire.
E intanto crocifiggo in poesia
sciami d'idiozia e  furbizie,
arroganze e grasso opportunismo,
il cinismo di falsi filantropi, egoisti
dall'obolo in poi, e, se in luna dritta,
salvo l'abbozzo di un saluto slavato
(meglio figurava fosse stato evitato )


Daniela Cerrato
https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/2022/09/18/liberamente/