Articolo di Marina Donnarumma Iris G. DM

“Invano il sognatore rovista nei suoi vecchi sogni, come fra la cenere, cercandovi una piccola scintilla per soffiarci sopra e riscaldare con il fuoco rinnovato il proprio cuore freddo, e far risorgere ciò che prima gli era così caro, che commuoveva la sua anima, che gli faceva ribollire il sangue, da strappargli le lacrime dagli occhi, così ingannandolo meravigliosamente.”
FËDOR MICHAJLOVIČ DOSTOEVSKIJ

Hypnos di Jean Crhistophe Casalini

Io sono una cacciatrice di interviste, individuo il bersaglio e gli sparo un intervista.
Vado curiosando, leggendo per scovare qualcuno che soddisfi la mia vena di impicciona della parola. Con Jean Christophe Casalini non è andata proprio cosi, mi ha scovata lui per leggere le mie poesie. In un primo momento sono rimasta interdetta, sorpresa che qualcuno le avesse notate e poi leggerle. Credo che abbia dato una bel colpo alla mia autostima, perchè lui le poesie non solo le legge, le viviseziona per poi commentarle. I suoi commenti scandagliati, profondi, una sorta di psicoanalisi del pensiero poetico, per cercare quell’essenza, quell’io profondo che fa di noi persone uniche ed originali. Jean Chistophe, non scrive di poesia, lui scrive libri surreali a sfondo violento e psicologico, libri distopici, ma ama la poesia, la declama, la commenta.
Lui è uno spirito poliedrico, dire solo che scrive libri è estremamente riduttivo, già a 16 anni compone il primo jingle pubblicitario, suona la chitarra, fa l’attore e diventa il primo sound designer italiano. Il primo che intuisce la rivoluzione digitale acustica, portando il cinema italiano agli stessi livelli già sperimentati all’estero. Mi piace ricordare che nel 1997, inventa il suono del morso del Magnum, avete presente il gelato e il famoso ” croc” ? Ebbene l’ha ideato Casalini, ancora oggi viene usato nelle pubblicità. Ma io non sono qui per parlare della sua biografia, già molto esauriente, in questa pagina, ma di Jean Christophe come persona. Dietro ogni cosa nella vita, c’è una persona unica ed ineguagliabile, come dire ogni volta si rompe lo stampo. Dietro i libri che scrive c’è una persona e allora domandiamoci chi sia!
Casalini ama tutto ciò che fa, tutto ciò che fa, lo fa con grande entusiasmo, dedicando tutto se stesso. Lui sceglie quello che vuole fare e lo fa bene, ieri come sound designer, oggi come scrittore. I suoi libri, in qualche modo, sono” ciò che pensa”, Nel suo ultimo libro Hypnos, Adam il personaggio, anche nel nome, ha un significato spirituale. Adam ” Adamo ” il primo uomo della terra, e anche in Hypnos il primo uomo che prende coscienza e per la salvezza del resto del genere umano, sacrifica se stesso fino alla morte, una morte che lo immortala, più che fosse vivo. Un libro da leggere, una scrittura fluida e percettibile, lo leggi di un fiato, scorrevole come una fonte d’acqua. Studioso appassionato tra un immutabile eterno e misterioso e l’universo mortale e finito. Alla ricerca dell’anima, appassionato di poesia perchè alcuni l’anima ce l hanno dentro e poi riescono a scriverlo. Un ricercatore del dentro, dell’interiorità. Casalini razionale, sognatore, ambientalista, perfezionista, precisino, una personalità eclettica, dotato di grande sensibilità e umanità. Lui stesso è un ”sound” la sua vita molto articolata, segnata in qualche modo, dalla morte della madre, donna bellissima e di grande talento come pittrice.. Nel 2000 realizza il suo primo libro”CA43” sulla sua splendida madre, che non ha mai voluto esporre le sue opere, quadri bellissimi dove tutto è interpretativo e sentito, una pittura che è poesia.
Poi accade qualcosa nella sua vita, che lo cambia e gli fa un ulteriore salto, che lo porta ad indagare quell’anima di cui diventa fortemente appassionato, e a quel creatore che ci ha generato. Qualche anno fa ebbe un incidente gravissimo, decise di non lavorare più come sound designer, ma dedicarsi e dare priorità a cose che prima aveva sottovaluto.
Allora nasce la sua attività di scrittore a corpo pieno, in lui c’è un pò di” Adam”personaggio tormentato del suo libro, ma dalla grande consapevolezza e determinazione e soprattutto di grande coraggio. Leggetelo Jean Christophe Casalini, sorprendente, scorrevole, la musica comunque non l’abbandona, lui dirige l’orchestra della sua vita, un motivo appassionato in cui si butta. In Casalini sono condensate due vite, forse anche una in più, per quest’uomo che dorme poco e coltiva senza tempo le sue passioni, mettendo tutto se stesso.
L’intervista è limitativa, la sua vita è un concentrato di vite, di esperienze che fanno di lui una persona tutta da scoprire. Casalini potrei definirlo una sinfonia, dove tutti gli strumenti suonano, e fanno di lui un artista a tutto tondo.
Veramente un piacere conoscerlo.

HYPNOS (2021)

J.C. Casalini

Ed. Dei Merangoli

ISBN-13: 978-88-98981-46-5

In una società distopica, in cui un gruppo finanziario monopolizza ogni risorsa del pianeta, gli esseri umani fuggono dalla realtà attraverso i sogni condivisi all’interno del social onirico Hypnos, nel quale i cacciatori di sogni selezionano e diffondono suoni e immagini catturati nell’oniroweb.

Adam è un cacciatore talentoso, ma frustrato, solitario, deluso dalla vita e disincantato.

Era convinto che il suo lavoro tendesse verso un fine nobile per la società.

Però, ogni cosa in cui credeva mostrerà il suo lato oscuro e lo stesso Hypnos rivelerà la sua natura egoica nutrendosi dei desideri di tutti i sognatori.

I nostri.

Il senso della vita è forse celato negli ultimi viaggi onirici dei ribelli?


• Premio Ginevra

Switzerland Literary Prize (2022)

Cover libro HYPNOS Fascetta Rossa Miglior Fantasy Premio E. Ghidini 2022

• Menzione “Miglior Fantasy”

Premio E. Ghidini (2022)

Cover libro HYPNOS Fascetta rossa Premio Giovanni Bertacchi 2021

HYPNOS (2021)

J.C. Casalini

Ed. Dei Merangoli

ISBN-13: 978-88-98981-46-5

• Menzione di Merito

Premio Giovanni Bertacchi 2021

Manifestazione 17.10.21

Cover libro HYPNOS fascetta rossa finalista GIovane Holden 2021

• Finalista

Premio Letterario Nazionale Giovane Holden (2021)

1° Premio ex-aequo sezione Inediti

HYPNOS (2022)

“Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso.”Nelson Mandela. Pensiamo che sia cosi, i grandi sognatori hanno realizzato grandi imprese, in Hypnos gli uomini sono dipendenti dai loro sogni, drogati del sogno per scappare da una realtà che li ha completamente assoggettati, schiavi dei sogni, del sonno, che li obnubila, una società autoritaria che li controlla attraverso ciò che sognano, per eliminarli come sovversivi. Un mondo distopico, ma non troppo, in un certo senso la globalizzazione assomiglia a questo mondo, ma in qualche modo anche ora siamo come inebetiti da tutto quello che accade. Un libro da leggere, lo raccomando anche perchè non è solo un libro, ma una sorta di pensiero dove anche l’autore è egli stesso il personaggio” Adam”. Adam che si sacrifica, ma nel suo sacrificio si compie l’immortalità, la forza di farcela e di reagire, in un finale lirico

Prima parte intervistaJean- Christophe Casalini: Il sound dello scrittore. https://alessandria.today/2022/09/21/jean-christophe-casalini-il-sound-dello-scrittore/

Seconda parte: il sound dello scrittore https://alessandria.today/2022/09/23/lintervista-jean-christophe-casalini-seconda-parte-il-sound-dello-scrittore/

OTTO Luce e ombra: Jean Christophe Casalini, il sound dello scrittore. Terza parte https://alessandria.today/2022/09/24/otto-luce-e-ombra-jean-christophe-casalini-il-sound-dello-scrittore-terza-parte

https://www.jccasalini.com/

https://vimeo.com/jeanchristophecasalini