LEGGENDA DEL PIANISTA

C'è un luogo che non conosco 
dove nascono le visioni, lo vedo
se pur lontano riesco quasi 
a toccarlo e sento note 
improvvisate di un pianoforte.

Presto ascolto al suono
che mi raggiunge come
fossi un traguardo
il cuore tace e gli occhi 
si perdono nella nebbia 
dell'anima.

Un semplice lume spande 
fioca luce, il profumo 
della musica mantiene viva
quella fiamma reinventando
la vita sui componimenti 
che sto imparando ad ascoltare

Il pianista suona nell'oceano 
delle sensazioni donando
forma e colore all'onda sonora
tracimando in una visione
sentendomi libera di essere 
prigioniera della leggenda.

Roberta Calati