Da Alessandria alle sponde dell’oceano Atlantico: i maestri fondatori di Belcanto Italiano sono stati chiamati come giurati alla sesta edizione del “Concurso Internacional de música lirica Villa de Teror”, svoltosi dal 25 al 28 ottobre 2022 nell’isola di Gran Canaria. L’arcipelago spagnolo ha accolto Astrea Amaduzzi, soprano e docente internazionale di canto lirico, ed il Maestro Mattia Peli, pianista, direttore e ‘vocal coach’, in un festoso benvenuto fatto di colori e sapori esotici.

I due giurati, rappresentanti dell’Accademia Nazionale di Belcanto Italiano, alla fine delle selezioni, hanno deciso di attribuire un prestigioso premio a due dei concorrenti del concorso spagnolo; e infatti il soprano María Martín Campos ed il baritono Román Bordón Méndez sono stati invitati a partecipare ad un corso accademico di alto perfezionamento dove studieranno sia interpretativamente che tecnicamente il repertorio a loro più congeniale. Questo perché un passaggio in Italia, dove ufficialmente l’opera è nata nel 1607 con l’Orfeo di Monteverdi, è una tappa imprescindibile.

Il legame tra Italia e Spagna in campo operistico è antico e saldo, basti pensare al collegamento tra la famiglia Garcia e Rossini, senza dimenticare che Manuel Garcia Senior si era perfezionato e aveva imparato la sua migliore tecnica in Italia. Dunque la grande scuola inscritta nel trattato di Manuel Garcia figlio, che ben conosceva il “suono coperto” o “voix sombrée” sicuramente è di derivazione italiana.

I due cantanti-vincitori sono stati selezionati per motivi diversi, ma complementari: il soprano perché dotata di voce e eccezionalmente duttile per studio, dedizione e natura, il baritono perché giovanissimo e sicuramente desideroso di un miglioramento all’altezza della sua intelligenza e del suo talento.


L’Accademia Nazionale di Belcanto Italiano provvederà all’ospitalità dei due giovani cantanti, regalando un po’ di “italianità” al loro percorso formativo.

Lieti della decisione anche gli altri membri della commissione: Vicente Domínguez Rosario, Judith Pezoa de la Cruz, Davinia Domínguez Falcón e Henoc Acosta Santana. Il viaggio internazionale di Belcanto Italiano continua, portando accesa nel mondo, la fiamma di un genio che è patrimonio mondiale dell’umanità.

Leggi Cultura, Ambiente, Società e Territorio su: https://alessandriaonline.com/

Leggi le ultime news su: https://www.facebook.com/groups/1765609773652359/