Non esiste un vascello veloce come un libro,
per portarci in terre lontane,
né corsieri come una pagina
di poesie, che si impenna –
questa traversata
può farla anche il povero
senza l’oppressione del pedaggio –
tanto è frugale
il carro dell’anima.

EMILY DICKINSON

La lirica, come spesso le accade, parte da oggetti reali: vascello libro corsieri pagina poesie traversata povero pedaggio carro, per approdare nella fantasia onirica.