Alessandria, pubblicato da Pier Carlo Lava 

Social Media Manager – https://alessandria.today/

Al bar

Di solito mi fermo da Michele, il proprietario di un piccolo bar vicino a piazza Trento. Michele lo conosco da circa cinquant’anni, da dipendente lavorava al bar della Borsa, che oggi non c’è più. Ordino il solito cafferino, una abitudine di mezza mattina a cui non so rinunciare. Lo serve in tazzine che sono un piccolo capolavoro artistico. Ciascuna rappresenta una città importante, Venezia, Firenze… Pioviggina, poche e fitte gocce che manco sporcano l’ombrello.

Lo chiudo scrollando via le poche gocce ed entro. Non fa freddo, ma, questa pioggerellina ci annuncia che l’autunno è arrivato. Mi siedo a tavolino e aspetto il mio caffè, guardo fuori, la strada è bagnata, le auto passando schizzano l’acqua delle pozzanghere. Stamattina mi tocca la tazzina di Firenze, la guardo e penso all’ultima volta che ci sono stato. Mi pare sia stato a marzo o aprile ♥️ dopo due anni di chiusura, ho trovato una città che tornava a vivere. Sorseggio il caffè, scorrendo la pagina Facebook. E penso a come questo aggeggio di nome cellulare, abbia sostituito quasi dappertutto la vecchia abitudine di leggere il giornale.

Scorro le notizie, si fa per dire, quasi tutte trattano di politica…. i commenti… lasciamo stare. Spengo il cellulare, respiro e penso a come era bello il nostro vecchio tempo, quando c’era la cabina col gettone, il flipper è il Riccardo, si, quello che per fortuna gioca al biliardo, che non è di grande compagnia ma è il più simpatico che ci sia.

Giuseppe Scolese