Alessandria, pubblicato da Pier Carlo Lava 

Social Media Manager – https://alessandria.today/

Il Festival Adelio Ferrero Cinema e Critica torna con un appuntamento dedicato al Cinema e alla Tv. Protagonista ALESSANDRA COMAZZI apprezzata critica televisiva e giornalista.

SABATO 19 NOVEMBRE 2022 ORE 18:00
BUIO IN SALA o IN SALOTTO? Film vs Serie Tv
incontro con ALESSANDRA COMAZZI
intervengono Roberto Lasagna e Giorgio Simonelli
Visioni_47, Via Trotti 47 – Alessandria INFO 389 4226172

NOTE ALESSANDRA COMAZZI

Giornalista di spettacolo che ama lo spettacolo, critico televisivo: in più di settemila articoli ha analizzato la televisione degli ultimi vent’anni, il cambiamento di generi e tendenze, il moltiplicarsi delle reti, la rivoluzione del web
Comazzi comincia a scrivere per un giornale, “La Voce del Popolo”, alla fine del liceo classico. Frequenta Giurisprudenza.
Nel 1978 viene assunta da “La Stampa”, il quotidiano di Torino. Nel 1979 diventa giornalista professionista, superando l’esame di Stato, e per qualche tempo è la più giovane professionista d’Italia.
Dal 1989 al 2006, per 17 anni, è redattore capo del settore Spettacoli della Stampa. 
Sempre per “La Stampa”, realizza e lancia i settimanali “TorinoSette” e “In tivù”.
Dal 1990 è critico televisivo della Stampa, incarico che ricopre tuttora.
Nel 2006, si dimette e sceglie la libera professione. Continua il lavoro di critico; ha diretto la prima web tv italiana dedicata a architettura e paesaggio, archiworld.tv. Ha insegnato all’Università di Torino, facoltà di Lettere (cattedra di Analisi e Critica della televisione). 
E’ tutor al Master di giornalismo di Torino “Giorgio Bocca”. 
Ha scritto e realizzato programmi radiofonici e televisivi, «Gente di Broadway», «Televisionando», «Trebisonda». 
Segretario e poi presidente dell’Associazione Stampa Subalpina, il sindacato dei giornalisti piemontesi, dal 2009 al 2019.
Ha un marito architetto, Giorgio, un cane, Dulse. È sommelier, ama ballare con il maestro Marco.

LIBRI
“Schermi”, Utet: la storia delle immagini dal cinema al computer, passando per la televisione.
“Le mani sulla salute”, Sperling & Kupfer, dedicato al programma “Report” e alle sue indagini in tema sanitario
“La tv che mi piace”, La Stampa: uscito in occasione dei 60 anni della televisione in Italia, dimostra come la tv non sia tutta da buttare: storie, aneddoti, dietro le quinte, tutto raccontato in prima persona.

PREMI
Premio Flaiano per la critica televisiva.
Premio Saint Vincent per la critica televisiva
Premio Diego Fabbri per il libro “Schermi”
Premio Charlot per l’attività giornalistica.
Premio Vitaliano Brancati per l’attività giornalistica.