Legambiente lettera aperta: L’inoltro tramite una regola nei filtri è attivo Indietro 1 Deposito nucleare – Chiediamo la pubblicazione della CNAI per verificarne formalmente le scelta

LETTERA APERTA

Ai Sindaci di Alessandria, Bosco Marengo, Castelletto Monferrato, Castelnuovo Bormida, Frugarolo, Fubine Monferrato, Oviglio, Quargnento, Sezzadio e al Presidente della Provincia di Alessandria, la scrivente associazione, a proposito della scelta dell’area per il Deposito Nazionale per il nucleare, si chiede perché, invece di chiedere un incontro con il ministro Pichetto Fratin, i Comuni e la Provincia non sostengono la richiesta inviata, allo stesso ministro ed agli altri ministeri competenti, dalle Associazioni ambientaliste e dai Comitati di cittadini già il 27 ottobre 2022 (in allegato)  nella quale si richiede di pubblicare senza ulteriori indugi la Carta delle aree idonee (CNAI) in modo che tutti possano pronunciarsi formalmente sulla correttezza o non correttezza delle scelte effettuate da Sogin ed intraprendere le azioni conseguenti. 

Riteniamo infatti che l’individuazione di un Deposito Nazionale che comporti il minor rischio possibile è una esigenza irrinunciabile ed urgente per tutto il Paese che oggi corre un rischio ingiustificatamente elevato a causa della collocazione attuale dei rifiuti radioattivi in siti del tutto inidonei.  

Al tempo stesso l’individuazione deve essere oggettiva, rigorosa e trasparente, sulla base di criteri e normative prefissate e pubblicamente verificabili, in modo tale da evitare scelte inappropriate che comporterebbero rischi indebiti.

Legambiente Ovadese e valli Orba e Stura

La presidente  Michela Sericano 349-5363809

Il referente per il tema del nucleare Gian Piero Godio 333-7450665

Allegata copia PEC inviata al ministero dell’Ambiente ed agli altri ministeri competenti in data 27 ottobre 2022.

Al Ministro della Transizione Ecologica 

MITE@pec.mite.gov.it 

al Ministero della Transizione Ecologica 

dgaece.div05@pec.mise.gov.it 

Al Ministro per lo Sviluppo Economico 

gabinetto@pec.mise.gov.it 

Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 

m_inf@pec.mit.gov.it 

oggetto: Pubblicazione della CNAI e indiscrezioni giornalistiche recentemente apparse 

Gentili Ministri, spettabili Ministeri, 

le scriventi Associazioni ambientaliste e Comitati di cittadini, 

ben consapevoli che per i rifiuti radioattivi fino ad oggi collocati in aree del tutto inidonee vi sia l’urgente necessità di disporre di un Deposito centralizzato che venga individuato fra tutte le possibili alternative in modo da dar luogo al minimo rischio possibile, 

avendo avuto notizia da importanti organi di stampa (si veda in allegato) del completamento della bozza di Carta Nazionale delle Aree Idonee per il Deposito Nazionale dei materiali radioattivi in una forma che risulta non avere preso in considerazione le numerose e motivate osservazioni presentate dagli scriventi e da numerosi Comuni, nonché dalla Regione Piemonte, 

CHIEDONO 

che codesti spettabili Ministeri 

procedano al più presto ad una verifica della correttezza di tali informazioni e valutino se smentire ciò che è stato pubblicato, 

oppure -ancor meglio- pubblichino, senza ulteriori indugi, il testo della CNAI, come prescritto dal Dlgs. 31 2010 art. 27 comma 6, in modo che ogni soggetto possa valutare il corretto recepimento delle proprie osservazioni depositate in merito alla CNAPI ed intraprendere le azioni conseguenti. 

Alessandria, 27 ottobre 2022 

Allegati c.s.d. 

Per 

LEGAMBIENTE CIRCOLO VERDEBLU APS il presidente Vittorio Giordano 

LEGAMBIENTE CIRCOLO VAL LEMME il presidente Francesco Saverio Fera 

COMITATO TORRENTE ORBA il presidente Giancarlo Porrati 

LEGAMBIENTE OVADESE E VALLI ORBA E STURA la presidente Michela Sericano