Non è facile rispondere..
Su questo argomento hanno scritto tanto grandi pensatori come ad esempio Oscar Wilde:
“A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio”
Blaise Pascal :
“In amore un silenzio vale più di un discorso”
Jean Paul Sartre : “Ogni parola ha conseguenze. Ogni silenzio pure.”
Allora come fare a capire quando e’ bene stare in silenzio.. quando il silenzio è meglio di mille parole e quando invece è opportuno parlare?
Il silenzio è vero vale più di mille parole ma non sempre è costruttivo.. le parole.. il parlare anche se possono comportare a volte conseguenze che non vanno a nostro favore può essere la soluzione migliore.
Noi leggiamo.. riportiamo..e seguiamo troppe volte pensieri di altri.. ma solo noi possiamo sapere quando stare zitti o parlare..
Noi scegliamo di parlare o tacere
istintivamente.. inconsciamente.. Le motivazioni possono essere tante ma io parlo di emozioni che noi proviamo e che ci fanno scegliere..
A volte si sta zitti perché si temono le conseguenze delle parole dette e a volte per assaporare l’intensità di un momento..
Ma parlare..dire sempre ciò che si pensa.. avere dialogo.. x me è la soluzione migliore..
Si parla quando una situazione sta peggiorando.. quando bisogna intervenire x il bene di quella persona..
Quindi nessuna delle due scelte è semplice.. bisogna solo ascoltare le nostre emozioni per riuscire a compiere la scelta migliore.
Giuseppina