Alessandria, post pubblicato a cura di Pier Carlo Lava 

Social Media Manager – https://alessandria.today/

Il Circolo Culturale  Marchesi del Monferrato si appresta ad iniziare un nuovo anno di attività associative, avendo come di consueto l’obiettivo di divulgare e fare conoscere la storia e la cultura del nostro Monferrato.

L’anno appena concluso è stato denso di iniziative, grazie anche ad una sempre più costante normalizzazione dopo il lungo periodo pandemico che negli anni passati ha talvolta rallentato ed impedito la giusta espressione degli sforzi organizzativi profusi; ora, invece, non possiamo che ritenerci soddisfatti, grazie alla costante e positiva risposta del pubblico che ogni volta ha partecipato ai nostri eventi, a dimostrazione che la strada che ci siamo prefissati di percorrere è quella giusta.

In questi mesi abbiamo proseguito il nostro percorso editoriale con la pubblicazione di un secondo volume a fumetti, sempre a firma di Giulio Legnaro, dedicato alla fondazione Alessandria, presentato al Salone del Libro di Torino, prestigiosa vetrina che aveva già visto l’anno precedente i Marchesi protagonisti con il libro della giornalista e  storica Cinzia MontagnaDonne fuori dalla storia” e che anche in questo anno appena concluso ha continuato a far positivamente parlare di sé.

Un impegno, quello della divulgazione tramite la stampa di prodotti editoriali, che contiamo di mantenere vivo anche nei mesi a venire: alcuni progetti sono attivi ed in via di realizzazione.

Non sono mancate le occasioni per le celebrazioni letterarie: nell’anno del centenario della nascita di Fenoglio , i Marchesi sono stati gli organizzatori di un importante evento, patrocinato da centro studi Beppe Fenoglio di Alba e dalla Regione Piemonte, che ha esplorato la dimensione monferrina del grande scrittore piemontese  mentre hanno collaborato con la Fondazione Monferrato Life Experience per approfondire le radici piemontesi del grande Pasolini.

Sempre in ambito letterario e’ proseguita la collaborazione – iniziata nel 2021  – con il Museo Etnografico Garbarina , nell’ambito della rassegna ”C’era una volta…”

Il Circolo come di consueto, è stato molto attivo, come organizzatore o partner, nella realizzazione di momenti di incontro e confronto incentrati sulla divulgazione storica: ne sono esempio concreto le giornate dedicate alla Sacra Sindone e ai Templari, al secolo d’oro di Casale nel Cinquecento, a Colombo o Santa Maria Mazzarello.

Nei prossimi mesi, anche in questo ambito, diversi progetti sono in via di definizione, e nutriamo fiducia che molto possa prendere corpo.

Un valore aggiunto, quello della solidarietà e dell’attenzione al sociale e alla realtà storica presente, che nell’anno passato si è concretizzato ad esempio nel concerto di beneficenza ”Musica per l’Ucraina” e nei convegni sulle relazioni fra Nato, Russa e Ucrania o sul ”Codice Rosso” relativo alla violenza di genere.

Di particolare rilevanza l’adesione, come soci fondatori, a Fondazione Monferrato Live Experience Ets, ente no profit inserito nel disciplinare del terzo settore, occasione preziosa nel rafforzare l’azione sinergica e comunitaria di quanti più attori presenti ed attivi sul territorio: grazie a questa collaborazione siamo certi di riuscire a proporre grazie ad azioni congiunte, programmi di vasto respiro e di pratica utilità nella qualificazione territoriale.

In quest’ottica abbiamo ad esempio prodotto come Circolo, il video ”Monferrato identità diffusa”, presentato in occasione di Golosaria .

Una collaborazione, quella con Massobrio e la sua grande manifestazione itinerante che contiamo di rinnovare anche nella prossima edizione.

Fra i progetti che stanno prendendo corpo per questo 2023 possiamo anticipare quello relativo a “in volo sulle terre dei nostri avi“, che realizzeremo in collaborazione con l’Aeroclub Casalese “Natale, Silvio e Italo Palli” di Casale Monferrato: una ricognizione in volo sul Monferrato, che permetterà di osservare dall’alto i luoghi più significativi del territorio Aleramico.

Nel nostro operato, molto spesso godiamo del sostegno  di Enti ed Amministrazioni locali, dalla Regione Piemonte a piccoli Comuni del nostro territorio, segno tangibile dell’apprezzamento per le nostre attività.

Naturalmente l’inizio di un nuovo anno segna sempre una ripartenza che affronteremo con rinnovato entusiasmo e maggiore impegno.

Per eguagliare e superare i risultati sino ad ora raggiunti, abbiamo bisogno del sostegno di tutti, sia nel collaborare nell’organizzazione delle attività sul campo, relativamente soprattutto all’accoglienza, sia nel sottoscrivere la quota associativa, che quest’anno ammonta come quota minima, a 20 ( venti) euro; si tratta di una somma di piccola entità ma che è indispensabile  ed importante per continuare ad operare anche in un periodo nel quale i finanziamenti pubblici sono sempre più ridotti.

Chi vorrà associarsi potrà effettuare un bonifico sul Conto corrente n. 02208/000000093426 presso banco BPM   Alessandria Agenzia A  intestato al Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato”, coordinate: IT 65 S 05034 10409 000000093426 e indicando come causale: Quota sociale 2023 e/o contributo volontario.

Chi intende iscriversi al Circolo culturale, può farlo, dopo aver letto il nostro Statuto, e compilando il modulo rinvenibile nell’apposita pagina del sito e restituendolo a: info@marchesimonferrato.com.

Saremo lieti di accoglierlo nella nostra famiglia!

Emiliana Conti

Presidente Circolo Marchesi del Monferrato