Le parole sciolgono tremanti

le pareti del cuore,

strappando a morsi

teneri germogli di anima

esposti alla luce del sole,

trepidanti, sempre nell’ ansia

di potersi bruciare,

sempre nella paura di ingoiare

atroci chicchi di male.

Scaglie aguzze scavano

solchi nell’anima

e accolgono fiori

di sangue raggrumato,

ma da quel plasma di intenso dolore

sbocciano profumi di viole

immagini decorate d’amore

che danzano in un prisma

di cangianti colori.

Link al mio blog https://ilmiocantopoetico.altervista.org/

Link a questo post nel mio blog https://ilmiocantopoetico.altervista.org/le-parole/