“Quando le donne stanno bene tutto il mondo sta meglio” Amartya Sen

me.dea cerca 1 volontaria per il Servizio Civile 2023.
Candidature aperte fino al 10 febbraio.

Per il terzo anno, l’Aps me.dea si è accreditata tramite ACLI (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) al bando del Servizio Civile Nazionale.
Per 12 mesi, 25 ore a settimana, una giovane donna potrà seguire la vita dell’associazione, affiancare le operatrici e collaborare a tutte le attività e i servizi promossi a favore delle donne che hanno subito violenza e dei loro figli.

Il progetto 2023, intitolato Genere di valore, vuole contribuire alla formazione e alla sensibilizzazione al tema del contrasto alla violenza ed è rivolto sia a professioniste che nell’espletamento delle proprie funzioni potrebbero trovarsi a dover riconoscere e/o gestire vittime di violenza, sia i giovani delle scuole, dei centri di aggregazione formali e informali.
L’intervento, prettamente di natura culturale, si svilupperà attraverso 4 azioni di supporto ad altrettante attività portate avanti dall’associazione.
La prima prevede la predisposizione e attivazione di percorsi formativi ed educativi, oltre che di sensibilizzazione con giovani e adulti, sui temi della violenza di genere. La seconda mira ad avviare una campagna di contrasto alla violenza contro le donne tramite diverse forme di comunicazione. La terza riguarda più specificatamente l’attività di orientamento e supporto per donne vittime di violenza. La quarta è prettamente comunicativa e promozionale, per rafforzare le tre azioni precedenti e raccogliere stimoli, notizie, informazioni esterne al progetto e all’ente.

L’operatrice volontaria in servizio civile promuoverà quindi il lavoro di me.dea, supporterà la segreteria, affiancherà professioniste e volontarie, co-gestirà le attività comunicative e promozionali.

Le giovani interessate a candidarsi potranno farlo fino alle ore 14.00 di venerdì 10 febbraio 2023 attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL). Si potrà accedere alla piattaforma solo dopo aver ottenuto il proprio SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale), che puà essere attivato sul sito AGID – Agenzia per l’Italia Digitale.
Possono candidarsi le giovani di età compresa tra i 18 ed i 28 anni, cittadine italiane, cittadine di un altro Paese dell’Unione Europea o cittadine non comunitarie regolarmente soggiornanti in Italia.
Per le cittadine straniere che volessero fare domanda e non abbiano la possibilità di ottenere un proprio SPID, il dipartimento invierà loro un codice temporaneo per l’accesso alla piattaforma, garantendoglila possibilità di presentare domanda.

La selezione della volontaria avverrà per titoli e colloquio.
È previsto un rimborso spese mensile pari a 444,30 euro.

Per ulteriori informazioni:
serviziocivile@acli.it
065840588