Luciana Lititzzetto può piacere oppure no, ma la cosa certa che penso possa metter tutti d’accordo, è il fatto che sia una donna sensibile a parecchie rilevanti tematiche sociali.

Domenica scorsa, durante la trasmissione “Che tempo che fa”, ha toccato un tasto a me molto caro, che mi ha spinto a tornare sull’argomento e a cercare in tutti voi che leggete, quantomeno una riflessione a riguardo.

Sto parlando del trapianto di organi.

Prima del 2020, ho sempre tenuto questo argomento lontano da me, come se non mi potesse in alcun modo toccare, ma purtroppo mi sbagliavo. Il 16 maggio del 2020 infatti, mio figlio ha subito un trapianto di fegato che gli ha salvato la vita e da quel giorno improvvisamente, ho capito tante cose. Ho capito il valore del dono; ho capito che tutti noi, nessuno escluso, abbiamo la grande fortuna di poter dare una nuova vita a qualcuno, ma anche che un giorno potremmo essere noi stessi o i nostri figli ad aver bisogno di una seconda possibilità.

Non importa se si è dalla parte del donatore o del ricevente, ciò che conta è credere in questo dono, in questa nuova possibilità che oggi ci viene concessa. Chi vi scrive è stato fortemente scottato, quindi per forza di cose è più sensibile a questo argomento, ma quello che vi chiedo è di riflettere e di fare la scelta giusta. Non costa niente e ha un valore immenso. Spesso la si ignora per pigrizia o per paura, ma come dice Luciana, questa è la nostra grande occasione per prendere le distanze dalla morte. Donando, una parte di noi rimarrà in vita, concedendo a una o più persone, di tornare a correre, a respirare, ad amare…a vivere!

Io che sono arrivato a 47 anni senza perdere un minuto per riflettere su questa cosa, oggi sono donatore Avis e donatore organi. Non saprò mai chi ha donato una seconda vita a mio figlio, ma chiunque sia, farà per sempre parte della mia famiglia.

Chiudo con queste bellissime parole di Luciana che ringrazio di cuore per questo sentito appello che mi ha profondamente toccato:

“Ci sono regali che fai alle persone che ami e ci sono regali che fai alle persone che nemmeno conosci, ma che possono davvero cambiare un’esistenza. “

…pensateci.

Marco Conti

marcoscrive.wordpress.com

Il mio ultimo romanzo: “Tre giorni poi sarà per sempre”