La Questura di Alessandria sospende per 90 giorni la licenza ad una nota discoteca cittadina: al suo interno si consentiva la consumazione di alcolici e superalcolici ai minorenni.
Nella giornata di mercoledì 18 gennaio scorso, personale della Squadra di Polizia Amministrativa dell’omonima Divisione di quest’ufficio, a seguito di un’attività di accertamento e verifica provvedeva a notificare un provvedimento amministrativo di sospensione della licenza ai sensi dell’articolo 100 TULPS (sospensione della licenza per ragione di ordine e sicurezza pubblica) con conseguente temporanea chiusura, ai gestori del locale cittadino denominato “TAG”. Tale provvedimento consegue a quanto avvenuto nella notte tra il 31 dicembre e 1° gennaio uu.ss. quando, presso il locale suddetto interveniva personale del 118 e delle Volanti della Questura constatando la presenza di una festa organizzata per adolescenti, moltissimi dei quali minorenni. Nel contesto gli operanti verificavano la presenza di due ragazzi, sempre di minore età, necessitanti poi di un ricovero ospedaliero per assunzione smodata di sostanze alcoliche. Altri minorenni erano di fatto nelle condizioni di usufruire liberamente di bevande alcoliche all’interno del locale. I poliziotti intervenuti provvedevano a sospendere l’evento riaffidando i ragazzi presenti agli esercenti la potestà genitoriale.

La successiva attività di approfondimento, grazie ad un’accurata ricostruzione dei fatti accaduti e della precedente organizzazione della serata, consentivano l’emissione del provvedimento .