Photo by aryan shygun on Pexels.com

Il Domenicale di amArgine

almerighi

Un vento di magnolie se li è portati via tutti e due
prima uno e poi l’altro entrano in chiesa in rami di legno inchiodati al contrario.
Il ghiaccio ha racemi bianchi nella testa del più giovane
il vecchio non li ha mai capiti
più donne ci passano sopra con lame di pattini.
Prima uno e poi l’altro.
Il figlio si raschia la gola per il troppo cantare
il vecchio non sente, si mette il cappello
un nugolo di pianti marmorei li intasa all’entrare
All’inizio di gennaio, una radio sintonizzata sul nulla fischia
un fischio acuto nella mia testa
è come il pianto di alberi tagliati
Prima uno e poi l’altro
Spariti.
.
di Anna Maria Spalloni, qui:
https://www.facebook.com/anna.spalloni
.
*
.
Come calle in un vaso di lattimo
.

Nel tranquillo silenzio della sera
ho letto versi
infilati su fogli bianchi
come calle in un vaso di lattimo

erano…

View original post 489 altre parole