Mi prendo una scorta di fiato

per glissare sul tramonto di voce

deciso dalle  tue sequenze

ormai taglienti

Lentamente

si sbriciolano

alchimie e mediazioni

impastate d’un vivido karkadè

decadendo in una flemma catartica

priva d’una scommessa emancipata

che esplori
fiotti di luna 
nelle mani fatte di zagara

@Silvia De Angelis