Si cammina a volte

in compagnia d’un soliloquio

lungo sentieri ingannevoli

sospinti da una fragile speranza.

La luce non batte ciglio

quando un ricordo riaffiora

eludendo le nostre difese

ed aprendo voragini di stupore

Contemplo i ruderi del tempo

laddove fiorivano i campi

e pingue pascolava il bestiame

tra verdi cespugli e loquaci fontane.

Altrove un’istante assassino

ti pugnalava la vita

con funebre grazia.