“Attraverso lo specchio”

XXXV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino

115 mila mq espositivi, 573 stand, 48 sale e 13 laboratori, per oltre 1600 eventi

a Lingotto Fiere e oltre 600 sul territorio con il Salone Off

TORINO – Si è concluso a Lingotto Fiere il Salone Internazionale del Libro di Torino che si è tenuto da giovedì 18 fino a lunedì 22 maggio. Sono state 48 le sale che hanno accolto gli oltre 1600 eventi che si sono tenuti a Lingotto, dall’Auditorium con 1320 posti alla Sala Lilla dedicata agli Editori Piemontesi con 40 posti, e 13 gli spazi dove si sono svolti i laboratori. Il tema della XXXV edizione del Salone del Libro è stato:

Attraverso lo specchio

“…non solo un tema ma quasi un motto, un desiderio che porta chi lo esprime a travalicare la quotidianità e la passività per sconfinare in nuovi mondi dove il reale e il fantastico si mescolano, dove tutto è possibile. La meraviglia celata dietro lo specchio è stata catturata dal manifesto di quest’anno illustrato dall’artista italiana Elisa Talentino, un manifesto che ha contribuito a trasportare i lettori e le lettrici, pronti a raggiungere Torino a maggio, in un universo fatto di carta stampata, di storie raccontate ad alta voce e di immaginazione…

…l’illustrazione creata per il Salone Internazionale del Libro 2023 è il racconto di un viaggio tra reale e fantastico, tra veglia e sogno. Una giovane ragazza varca il confine del tangibile e incontra il suo doppio in una dimensione fantastica. L’attraversamento della soglia avviene da un prato, che muta in abito vivo e abitato nell’altra sé stessa. Il coniglio bianco che fa capolino da sotto l’abito-prato è un omaggio all’Alice di Carroll, così come la casetta, tanto minuscola da poter essere ospitata in un pezzo di vestito. L’immagine ci invita al viaggio nel nostro lato magico: se sapremo vedere con gli occhi dell’incanto troveremo qualcuno a tenderci la mano per accompagnarci dall’altra parte. L’immagine può inoltre essere letta anche come un’allegoria del passaggio tra l’infanzia e l’età adulta, un rito di passaggio in cui si muta.

In occasione dell’edizione 2023, il Salone del Libro è tornato a ospitare sia una regione italiana che un Paese: la Sardegna e l’Albania, presenti con uno stand al padiglione Oval e al padiglione 1, che hanno curato nei giorni dell’evento una programmazione dedicata in connessione con la cultura mediterranea che le accomuna. Sono state intense e proficue inoltre le giornate al Rights Centre, lo spazio dedicato alla compravendita di diritti editoriali e audiovisivi, dove, non deludendo le aspettative, erano attesi da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio, al Centro Congressi Lingotto, 560 professionali da 46 paesi diversi. Sono, inoltre, state 130 le adesioni alla fellowship, arrivate da editori, agenti letterari e scout. La piattaforma digitale ha registrato un altissimo flusso, supportando tutte le lettrici e i lettori che sono giunti al Salone.

PANORAMICA SUL SALONE DEL LIBRO 2023

Aspettando il Salone, il concerto inaugurale di Rai Radio 3 e inagurazione

Per il ciclo Aspettando il Salone, si è avuta l’anteprima, il 12 aprile alle ore 20.45 al Piccolo Teatro Grassi di Milano, con Nicola Lagioia, Vasco Brondi, Denise Tantucci, Rodrigo D’Erasmo e Angelo Trabace.

Inoltre, si è avuto il concerto inaugurale, mercoledì 17 maggio alle ore 20.00, in diretta dall’Auditorium Rai Arturo Toscanini di Torino, intitolato Arrampicarsi sugli specchi – Musica e Parole per Alice, un evento speciale dal vivo ideato e proposto da Rai Radio 3, con Stefano Bollani e con la partecipazione di Alessandro Baricco e Valentina Cenni.

La XXXV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si è aperta con la lectio inaugurale della giornalista e scrittrice Svetlana Aleksievič, in collaborazione con Bompiani.

Esplorare gli spazi del Salone

Il Salone del Libro è cresciuto: agli storici padiglioni 1, 2, 3, all’Oval con la sua area esterna e al Centro Congressi – dove è tornato il Rights Centre – si è unita la Pista 500, progetto artistico di Pinacoteca Agnelli sull’iconica pista di collaudo delle automobili FIAT sul tetto del Lingotto, che ha accolto Sonia Bergamasco, Andrea Marcolongo, Melania Mazzucco, Telmo Pievani, Carlo Vecce. Altra novità di quest’anno, è stata la Sala della Montagna, uno spazio dedicato alle narrazioni di alta quota. E’ tornato anche il Bosco degli scrittori di Aboca Edizioni, il Salottino Social e la partnership con TikTok, e sono state confermate le aree esterne presenti nella scorsa edizione, tra cui quella con il Palco Live e il camper Ticket To Read! di Margherita Schirmacher.

I grandi ospiti internazionali

Come sempre, sono arrivati fisicamente al Lingotto ospiti provenienti da tutto il mondo. Tra i tanti: F. Aramburu; B. Atxaga; P. Cameron; J. Castillo; J. Cercas; M. Frank; A.S. Greer; V. Mas; W. Soyinka; S. Spencer; A. Volodine. Grazie al Premio Mondello Internazionale è arrivato a Torino anche Julian Barnes. Inoltre, sono stati presenti al Lingotto i finalisti del Premio Strega Europeo: Emmanuel Carrère; Esther Kinsky; Andrei Kurkov; Johanne Lykke Holm; Burhan Sönmez. Numerosi anche gli ospiti internazionali al Bookstock, tra i quali Agnès Mathieu-Daudé, Bart Moeyaert, Richard Normandon, Edward Van de Vendel.

Le autrici e gli autori italiani più amati

Da nord a sud, come ogni anno, si sono ritrovati a Torino moltissime voci nostrane della contemporaneità: narratori, poeti, fumettisti, giornalisti, professionisti della musica, del cinema e dello spettacolo, che sono approdati a Torino per incontrare i visitatori della fiera.

Inoltre, non è mancato il ciclo tematico curato dai consulenti editoriali del Salone, intitolato “ …e quel che Alice vi trovò”, le celebrazioni di importanti anniversari, gli incontri professionali curati da alcune delle associazioni di categoria più rappresentative dell’intera filiera editoriale (AIE, ADEI, ALI, AIB, ANARPE) e il palinsesto di incontri studiato in collaborazione con i tanti partner, istituzioni, festival, fondazioni, premi che sono da anni a fianco del Salone.

Il Salone del Libro per i giovani lettori

Anche quest’anno, grazie al contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo, è tornata la sezione Bookstock, dedicata alla sperimentazione e ai laboratori, costruita con i lettori più giovani, con i suoi 7.500 metri quadri. Il Bookstock è stato suddiviso in due spazi: 0-13 e +14. Novità dell’edizione XXXV: Book-Makers, grazie alla collaborazione della Camera di commercio di Torino, progetto che ha fatto incontrare studenti di università e master di tutta Italia; il Gruppo di Lettura, con ragazzi e ragazze del territorio, che dal 22 marzo si sono incontrati per dialogare sulla lettura. Sono tornati, poi, la Biblioteca Scolastica, la Sala BookLab, il Bookblog e gli altri progetti presenti nelle scorse edizioni. Anche quest’anno, nei giorni di fiera sono stati tenuti i momenti conclusivi di progetti e concorsi nazionali e internazionali: da Un libro tante scuole, che ha distribuito agli studenti di tutta Italia 6.000 copie del romanzo Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi, a Adotta uno scrittore, che ha tenuto al Bookstock l’incontro conclusivo. Ma anche l’attesa finale dei Comix Games, la premiazione di Nati per Leggere e del Silent Book Contest, del Premio Strega Ragazze e Ragazzi. Il programma per le scuole è stato inserito online dal 5 aprile, i docenti hanno potuto prenotare gli incontri e i laboratori dedicati alle classi tramite la piattaforma SalTo+.

Il Salone Off 2023

E’ tornato anche il Salone Off, la grande festa del libro diffusa e inclusiva, che è stata presentata con una conferenza stampa dedicata, mercoledì 10 maggio alle ore 11.00 allo Spazio Arena della Cavallerizza (grazie alla collaborazione con Paratissima, in occasione del festival Graphic Days 4-14 maggio). Come sempre, il Salone Off ha proposto la sua ampia e variegata offerta di appuntamenti: incontri con autori, reading, letture, proiezioni cinematografiche, concerti, spettacoli teatrali, laboratori per bambini, mostre, seminari, dibattiti, dj set, workshop. Proposte e progetti hanno raggiunto le otto Circoscrizioni torinesi e i diversi Comuni dell’Area Metropolitana, grazie alla collaborazione con numerose realtà: biblioteche, librerie, scuole di ogni ordine e grado, Università, Politecnico, musei, gallerie d’arte, teatri, cinema, case del quartiere, centri di protagonismo giovanile, ex fabbriche, circoli, strade e piazze, botteghe, aziende, centri commerciali, parchi e giardini, carceri con Voltapagina.

Organizzare il Salone del Libro

Il Salone Internazionale del Libro di Torino 2023 è un progetto di Associazione Torino, la Città del Libro e Fondazione Circolo dei lettori, con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Consulta delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e della Liguria, Camera di commercio industria artigianato e agricoltura di Torino, e di Ministero della Cultura, Centro per il libro e la lettura, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionali, Italian Trade Agency ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Ministero dell’Istruzione e del merito, Ministero dell’Università e della Ricerca.

Main Media Partner: Rai.
Main partner: Intesa Sanpaolo.
Gold partner: Esselunga.
Silver partner: Ferrovie dello stato, Iren.
Partner: Yakult, Smat, Reale Mutua, Lavazza Group, Guido Gobino.

Con il contributo di: Unione Industriali Torino, Fondazione con il sud, Fondazione Sicilia.

Comitato d’indirizzo: Regione Piemonte, Città di Torino, ADEI, Associazione degli Editori Indipendenti, AIB, Associazione Italiana Biblioteche, AIE, Associazione Italiana Editori, ALI, Associazione Librai Italiani, SIL, Sindacato Italiano Librai.

Consulenti del Salone: Paola Caridi, Ilide Carmignani, Mattia Carratello, Giuseppe Culicchia, Claudia Durastanti, Lorenzo Fazzini, Fabio Geda, Alessandro Grazioli, Helena Janeczek, Loredana Lipperini, Giordano Meacci, Eros Miari, Francesco Pacifico, Valeria Parrella, Alessia Polli, Rebecca Servadio, Lucia Sorbera, Annamaria Testa.

Galleria fotografica Padiglioni 1 -.2 – 3

Galleria video con alcune iniziative presenti al Salone

Armando De Nigris – LEGGERE NON SI PAGA
Enrico Ferrero – SPAZIO PER L’EDITORIA LOCALE
Francesco Trento – COME SI SCRIVE UNA GRANDE STORIA
Federica Magnani – SELF PUBLISHING

Video tour Padiglioni 1 – 2 – 3

Galleria fotografica Padiglione Oval

Video tour Padiglione Oval