Alessandria, contenuti innovativi da finanziare con le risorse in arrivo

alessandria-07

by francogavio https://democraticieriformisti.wordpress.com

Giorgio Abonante Partito Democratico, Fabio Camillo Liberi e Uguali, Giorgio Laguzzi Partito Democratico e Paolo Marchelli

Dove andiamo? Un’amica (Cristina) recentemente, attraverso i social, ha posto a noi e ad altri politici locali la domanda delle domande: che fare per offrire una prospettiva di sviluppo ad Alessandria?  L’ha posta in modo secco con un “diamoci una sveglia” e ha tutte le ragioni per dirlo anche se è chiaro, e lei lo sa bene, che una prospettiva di sviluppo a breve non è facile da disegnare. Vale sicuramente, l’imperativo, per non perdere altro tempo in un momento in cui Alessandria inaugura un periodo che chissà quando mai tornerà: l’arrivo di oltre cinquanta milioni di euro – tra  fondi statali CIPE sulla Cittadella, POR FESR sempre sulla Cittadella (e vedremo se anche ex Ospedale militare) e Bando Periferie sull’asse est – è un’occasione da cogliere subito. Continua a leggere “Alessandria, contenuti innovativi da finanziare con le risorse in arrivo”

La finestra sul cortile, di Giuseppe Aiello

La finestra

di Giuseppe Aiello

”Che bei momenti si prova

Guardando dalla finestra ”

All’improvviso

L’Amore mi rapì

Tu Donna da amare.

La tua pelle

Vellutata

come un’orchidea

Il tuo odore di

femmina fa impazzire

il mio animo. Continua a leggere “La finestra sul cortile, di Giuseppe Aiello”

Rudimenti di esperimenti sociali

....e adesso la pubblicita'

Mental coach, life coach, ma di cosa stiamo parlando?

Io adoro i consigli, ma quelli sostanzialmente disinteressati. Questo mi sembra il secolo dei cosiddetti carismatici. Ma cosa e’ il carisma?

Il ripetersi continuamente nel cervello (o meglio ad alta voce dicono loro) parole preconfezionate? O assistere ad interminabili conferenze ed oscoltare per ore ed ore qualcuno che ti “consiglia” come vivere al meglio la tua vita?

Vabbe’ passiamo oltre…o quasi.

Rimanendo in tema di consigli e’ risaputo che amo la pubblicita’. Ma come si puo’ sponsorizzare qualcosa che causa DIPENDENZA PATOLOGICA? A questo punto rimandiamo in onda gli spot delle sigarette no? Ma stiamo scherzando. No non ci sto qui voglio il tasto non mi piace…

E allora tra i due mali scelgo il minore e mi butto sui social e non provate a chiedere il perche’ sono agorafobica.

View original post

La Ropa Sucia/22

Le avventure di tutto

Immagine

La festa era finita improvvisamente, senza che nessuno avesse detto “È finita”, lasciando spiazzati chi invece stava ancora ballando, che infatti fu costretto a lasciare la pista, fare le ultime congratulazioni a un bianco Alfio Gutierrez e andare via.

Soprattutto, rimasero spiazzati dalla fine improvvisa anche i misteriosi uomini in nero che si erano infiltrati fra gli invitati dovettero fare in fretta a liberare le loro postazioni e fare rapporto al Capo. C’erano diverse cose di cui discutere e serviva che tutte le spie fossero schierate nello Stanzino Nero.

“Allora?” chiese il capo, sempre seduto voltando le spalle ai suoi sottoposti, che di conseguenza vedevano solo il retro della poltrona. Inoltre, c’era ben poco da vedere, visto che erano al buio.

“Sessanta minuti” rispose no degli agenti.

“Capisco” rispose il capo. “Altro?”

El pipa è stato lasciato dalla moglie che di punto in bianco ha detto di…

View original post 546 altre parole

Un Carrà, due Mazone e un Moncalvo donati dallo Stato ai musei italiani

http://www.alessandrianews.it/

Alessandria: Tre dipinti antichi e uno moderno di autori legati al nostro territorio vanno ad arricchire collezioni pubbliche di Milano, Genova e Bruzolo

OPINIONI – MiBACT: una sigla di certo non tra le più famose. Significa “Direzione generale archeologia belle arti e paesaggio”. Qual è la notizia? Il MiBACT ha acquisito tra il 2016 e il 2017 ben 151 opere d’arte con i fondi destinati agli “acquisti coattivi” per un totale di tre milioni e 891.900 euro.

Le 151 opere – sculture, fotografie, porcellane, disegni, ma soprattutto quadri – sono state destinate ai musei e agli istituti culturali statali.  Tra queste un dipinto di Carlo Carrà, un olio attribuito a Guglielmo Caccia detto il Moncalvo e una tavola di Giovanni Mazone. Tre autori per vari motivi – di nascita come Carrà e Mazone (con due tavole), di pertinenza per le numerose opere che si trovano in provincia di Alessandria per Moncalvo – che sono strettamente legati al nostro territorio. Continua a leggere “Un Carrà, due Mazone e un Moncalvo donati dallo Stato ai musei italiani”

Misteri

Il Canto delle Muse

Tracce ambigue sulla via
d’indecifrabile apparenza
stimolano curiosità spiccia
a interpretarne simbologia
e così osservo ogni disegno
nella segnatura che s’intreccia,
con intuizione, aguzzando ingegno,
azzardo una logica in circostanza.
Lavorìo  mentale non mi dispiace,
riconosco che decodifica è risicata
poi capirò se in parte l’ho azzeccata
o se ero fuori da verità cent’ anni luce

Daniela Cerrato, 2018
523485_493092380703295_1625167459_n.jpeg

View original post

Petali di Rosa, di Giuseppe Aiello

Petali

di Giuseppe Aiello

Posto questa Poesia a favore della Pace nel ”Mondo”

Petali di Rosa

Davvero non ho paura del Tempo

parlo sempre così.

Ma non è proprio paura che incontri

ma solo timidezza di versi scritti.

Teneri petali di Rosa ,andati via in

balia del vento di Uragano in arrivo.

Cuori di popoli caduti in disgrazia

nel baratro dell’indifferenza.

Io so così, conosco la Guerra cosa sia

un sentimento tradito da più persone. Continua a leggere “Petali di Rosa, di Giuseppe Aiello”

Sul dono di una penna stilografica

Cantiere poesia

ON THE GIFT OF A FOUNTAIN PEN

Now that your pen is in my hand
And I have fears
That poems may cease,

What of the years
Of every other obligation
Imposed and undertaken?

All that ‘Do unto others
As you would have done unto you’
Mistaken? Virtue?

Yes and no. I dip and fill
And start again: doubts
Or no doubts, let flow.

§

Ora che ho in mano la tua penna
e ho paura
che cessino le poesie,

che dire degli anni
di tutti gli altri doveri
imposti o intrapresi?

Tutto quel «Fa’ agli altri
ciò che vorresti fosse fatto a te»?
Un errore? Virtù?

Sì e no. Intingo e riempio
e ricomincio: dubbi
o non dubbi, lascia scorrere.

SÉAMUS HEANEY

View original post

Visite fiscali, ecco cosa cambia – ADNKRONOS

CondividETimperA

Visite fiscali, si cambia. Da oggi entra in vigore il decreto Madia – pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ‘Serie Generale’ n. 302 del 29 dicembre – che riguarda i dipendenti pubblici. Il provvedimento presenta il regolamento con le “modalità per lo svolgimento delle visite fiscali e per l’accertamento delle assenze dal servizio per malattia, nonché l’individuazione delle fasce orarie di reperibilità”.

COSA CAMBIA PER I DIPENDENTI PUBBLICI – A partire da oggi saranno 7 le ore di reperibilità per i dipendenti pubblici, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. “Anche nei giorni non lavorativi e festivi” scatta l’obbligo di farsi trovare in casa.

E NEL SETTORE PRIVATO? – Nel settore privato le vecchie fasce orarie per i controlli rimangono invariate: le visite fiscali avranno luogo dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, per un totale di 4 ore. I controlli nel privato non vengono quindi equiparati al…

View original post 286 altre parole

Contanti. Fatture, pagamenti, prelievi, caparre: quando e quanto si può – BLITZ

CondividETimperA

Contanti. Fatture, pagamenti, prelievi, caparre: quando e quanto si può. Dal 2018 il limite all’uso dei contanti è fissato a 3000 euro in base alla nuova normativa antiriciclaggio, 1000 euro (cioè 999,99 euro) per money trasfer e assegni. Ma la casistica è enorme: prelievi, fatture, caparre, compro oro…

Per questo il Dipartimento del Tesoro ha fornito un catalogo completo delle transazioni finanziarie (sul sito FAQ – Prevenzione dei Reati Finanziari), ripreso anche dal Sole 24 Ore. Per esempio: è possibile prelevare o versare in banca denaro contante di importo pari o superiore a 3.000 euro (perché non è un trasferimento a soggetti terzi).

Caparre. Sì al pagamento in contanti inferiore a 3mila euro come caparra per una fattura di importo superiore a quella cifra. Ammesso anche il pagamento misto in contanti (purché non sia pari o superiore a 3mila euro) e per la parte residua con strumenti tracciabili per operazioni di…

View original post 211 altre parole

Conto corrente, rincaro spese. Vademecum per risparmiare e contrastare spese gestione – BUSINESSONLINE

CondividETimperA

Per pochi sarà il conto corrente gratis che sarà dato ai meno abbienti per legge. Ben diverso è il discorso di come poter tutti risparmiare con i conti correnti sia bancari e postali. E attenzione anche al pignoramento dei conti correnti che stanno diventano più restrittivi con applicazione delle regole più severe anche da parte dei Comuni.

I conti correnti gratis obbligatori sono per pochi, per una minoranza. Sono certamente interessanti, ma la legge li prevederà per le persone davvero poco abbienti e relative famiglie. Occorre muoversi su altri fronti per diminuire davvero i costi

Conto corrente gratis per legge, ma solo per pochi

Arriva il conto corrente gratis per i meno abbienti. In cosa consiste? Niente spese al di sotto della soglia di 11.600 euro di Isee e 18.000 euro di pensione lordi all’anno.

E tante operazioni gratuite: apertura, gestione e chiusura del conto di pagamento; accreditamento di fondi…

View original post 1.490 altre parole

Mi son messa ieri sera

Cantiere poesia

Quel vestito rosa antico

di morbido raso

a balze e corsetto

stretto stretto

quello della festa

delle rose

nelle Langhe partigiane

quello di noi ragazzi

in bici con ginocchia sbucciate

e naso in fiamme

sembravo una diva del muto

e tu muovevi le anche

nel ballo

Ora mi muovo sinuosa

tra tricicli e robot

e ridono attorno

faccine di pesca e fragole

ridono di me e con me

e mi sento ancora regina

Tinti Baldini

View original post

Ogni notte un’ anima vola, di Laura Neri poesie 

Ogni notte

di Laura Neri poesie 

Ogni notte un’ anima vola per incontrarsi con un’ altra
E ti aspetto prima che spunti l’alba
anima mia
E ti aspetto prima che spunti l’alba
o che brilli la luce
anima mia
meraviglioso incontro
siedi nel mio grembo
ti accogliero’ ansiosa
siamo falene e cuori disperati
Odo un picchio
han bussato..sei tu !!!
I respiri si perdono
nel vento della notte
siamo anime silenti
sono ampolla d’ amore
e te lo donero’
Noi creature smarrite
sigilliamo la vita
Noi brilliamo nel cielo
siamo cuori disperati
noi siamo luce d’ amore
Laura@Diritti Riservati

08/01/2017 – Canzoni con un perchè — CREANDOUTOPIE

Il Pikaciccio

Quanto ci piace questa rubrica …. ogni canzone una storia ….

Canzoni particolari per storie particolari …..Buon ascolto e buona lettura

Anche il 2018 inizia con una raccolta delle canzoni che hanno accompagnato il percorso di alcuni di noi. 08/01/2017 No Woman no cry (1975) – Bob Marley La cantina del Ciccio , luogo di innumerevoli conquiste…. dove era rimasto un vecchio mangianastri con una vecchia vecchissima cassetta con alcune canzoni di Bob Marley….. Una sera […]

via 08/01/2017 – Canzoni con un perchè — CREANDOUTOPIE

View original post

Il rumore del mare – episodio 6 – Finale numero 1

Il Pikaciccio

Come forse saprete questa storia è scritta da tante mani e da tante menti ….. ogni episodio si compone di tante piccole parti del racconto ….. siamo giunti alla fine ed ognuno di noi ha il suo finale ….

Questo è il primo e proprio il nostro …….wow !!!!!!!!

Nei prossimi articoli seguiranno anche gli altri…………. leggeteli tutti e diteci cosa ne pensate …….

Ma perché a me e proprio a me …… io che sarei una persona tranquilla …. una che ama la quiete … le passeggiate in riva al mare. Per fortuna solo il pensiero mi aiuta a calmarmi …… respira piano … respira piano …… ” torniamo alla spiaggia ….. dai …. e forse capiremo come […]

via Il rumore del mare – episodio 6 + finale 1 — CREANDOUTOPIE

View original post