Al Museo Gambarina, “di Danza in Danza” con l’ArmoniEnsemble Piano Trio

Al Museo Gambarina, “di Danza in Danza” con l’ArmoniEnsemble Piano Trio

Alessandria: Domenica 17 novembre alle 17, un gioioso trio composto da Palma di Gaetano – Flauto, Giordano Muolo – Clarinetto e Danilo Panico, pianoforte, animerà l’appuntamento festivo proposto  dalla rassegna Musicalia “…di Danza in Danza” presenterà una serie di brani appartenenti al repertorio classico e non dal tipico carattere “danzante”: la tradizionale tarantella, il classico valzer, verranno affiancati da tanghi, balli klezmer, bossa  in un rapido e variegato succedersi di impasti timbrici e ritmi arditi.

Gambarina web-Musicalia17-nov-2019.jpg

Danze da tutto il mondo per “mostrare” al pubblico un quadro musicale variopinto e multietnico con riferimenti anche a musiche che hanno segnato lo stile e la storia della metà di più secoli.

ArmoniEnsemble nasce nel gennaio 2015 all’interno dell’Associazione ArmoniE, di Taranto, proprio con l’ intento di valorizzare le qualità tecniche e le particolari e inusuali combinazione timbrica dei tre strumenti.  Tutti i concertisti provengono da studi di formazione classica e da anni si dedicano all’attività concertistica in Italia e all’Estero in ambito solistico, cameristico e orchestrale.

Poiché questo ensemble non possiede un vasto repertorio, i componenti del trio ricercano trascrizioni o brani inediti, a volte anche di compositori viventi… e la continua ricerca e le molteplici collaborazioni che ne derivano, rendono ogni programma proposto unico e originale. Continua a leggere “Al Museo Gambarina, “di Danza in Danza” con l’ArmoniEnsemble Piano Trio”

Museo Gambarina: “Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni”, regia di Enzo Macrì

Museo Gambarina: “Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni”, regia di Enzo Macrì

Alessandria: Venerdì 15 novembre alle ore 21:00 presso il Museo della Gambarina si terrà lo spettacolo “Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni”, regia di Enzo Macrì.

come un tram gambarina (1).jpg

Gli anni Sessanta non furono solo il decennio dei diritti civili e della guerra del Vietnam, delle rivolte di strada e degli assassinii politici, ma anche dei Beatles e dei Rolling Stone, di Bob Dylan e Joan Baez… La musica e il suo linguaggio universale furono gli elementi che unirono i ragazzi di tutte le nazionalità. I Rockers, I Nomadi, Francesco Guccini, L’Equipe 84, e tanti altri, inserirono nel contesto musicale italiano oltre ai capelli lunghi, ai jeans e all’abbigliamento stravagante, anche i temi della rivolta sociale. Nei testi, spesso tradotti dall’inglese, si raccontava oltre al disagio esistenziale della condizione giovanile, la speranza di un nuovo mondo nuovo e la contrarietà alla guerra. Continua a leggere “Museo Gambarina: “Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni”, regia di Enzo Macrì”

“Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino

“Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino

Maurizio Carucci e gli Istituti carcerari per la migliore agricoltura italiana

Alessandria: Di 21 premi assegnati in tutta Italia nell’ambito di Bandiera Verde Agricoltura 2019, ben 2 sono finiti nella nostra provincia. Con una cerimonia svolta ieri in Campidoglio a Roma, Cia è tornata premiare, per la XVII edizione, l’agricoltura migliore secondo specifiche categorie.

carucci .jpg

Nell’Alessandrino le Bandiere Verdi sono state consegnate agli Istituti Penitenziari Cantiello G. e Gaeta S. di Alessandria (sezione Agri-Culture delle attività extra-aziendali) e a Maurizio Carucci (Premio Speciale), titolare di Cascina Barban e front-man degli Ex Otago.

bv_premi-alessandrini.jpg

Gli Istituti Penitenziari “Cantiello G. e Gaeta S” sez. di Alessandria sono quotidianamente impegnati per agevolare i soggetti in esecuzione penale nell’acquisizione di competenze spendibili una volta rientrati nella società libera, secondo i principi sanciti nell’Ordinamento Penitenziario e nella Costituzione Italiana. In tale ambito, l’acquisizione di competenze ed abilitazioni in campo culturale connesse anche al mondo del lavoro rientra a pieno titolo nella “mission” dell’Istituto, la cui principale finalità sta nel fornire delle concrete opportunità di recupero alle persone che stanno scontando una pena, in modo da poter ipotizzare un proficuo ed adeguato reinserimento sociale. Iniziative in campo formativo legate alle tradizioni agricole, recupero di attività tradizionali e percorsi culturali legati al territorio: sono queste alcune tra le misure intraprese per la riqualificazione personale e sociale di chi è in regime carcerario adottate, nel corso degli anni, dall’Istituto oggi diretto dalla d.ssa Elena Lombardi Vallauri. A ritirare il premio è stato il vicedirettore Alberto Valentini. Continua a leggere ““Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino”

Marco Parodi: grande cine-teatrante appartato, di Nuccio Lodato

Marco Parodi: grande cine-teatrante appartato, di Nuccio Lodato

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Alessandria: Il suo nome oggi, assurdamente, potrebbe non dire molto persino a cultori di teatro appassionati e aggiornati, specie se inferiori a una certa età. Ma non ci sono dubbi. Marco Parodi, nativo di Sanremo (1° marzo 1943), scomparso per morbo tanto fulmineo quanto inesorabile il 14 settembre nella “sua” Genova, dopo aver speso gran parte di esistenza e operosità a Cagliari, dirigendovi a lungo anche il Teatro di Sardegna, va annoverato con decisione nel ristrettissimo drappello dei registi italiani realmente di primo piano nell’ultimo mezzo secolo (abbondante: firmò un memorabile Orazi e Curiazi di Brecht già nel 1968).

Marco Parodi

Chi voglia farsi un’idea immediata e irreversibile della sua grandezza, si guardi integralmente https://www.youtube.com/watch?v=GcGvid5tZS8: La famosa commedia del Genovese liberale. Cronaca di uno spettacolo di piazza (settembre 1971, dai Programmi Sperimentali Rai, con la sua stessa regìa). Sono 73’ che fissano provvidenzialmente nel tempo numerose scene di uno dei più incredibili vertici del teatro italiano concepito per la strada, sulla scia allora immediata dell’Orlando Furioso di Ronconi. Il dramma di Lope de Vega El Genovés liberal, sceneggiato con la sua compagna di allora Mara Fazio, fu proposto -in tre successive giornate e in molteplici scene-situazioni simultanee in altrettanti luoghi del centro storico cittadino- giungendo a coinvolgervi un seguito complessivo di spettatori pari a qualcosa come ventimila persone. Si vede reiteratamente, di spalle, lo stesso Marco, allora ventottenne, mentre dirige e istruisce i suoi numerosissimi attori. Almeno una quindicina, tra loro, già avviati a tramutarsi in quel fior di nomi della scena nazionale che si sarebbero poi confermati. Di Lope, Parodi avrebbe poi inscenato, tra l’altro, anche il capolavoro Fuenteovejuna. Continua a leggere “Marco Parodi: grande cine-teatrante appartato, di Nuccio Lodato”

M5S. Interpellanza: Skatepark Parco Carrà

M5S. Interpellanza: Skatepark Parco Carrà

Al Presidente del Consiglio Comunale Alessandria 12/11/2019

M5S

INTERPELLANZA

Alessandria: Ai sensi dell’art. 57 del Regolamento del Consiglio Comunale

Oggetto: Skatepark Parco Carrà

Premesso che lo skatepark del Parco Carrà presenta condizioni di degrado estremo del manto in cemento tali da non renderlo più utilizzabile in alcun modo da skateboards, rollerblades, monopattini.

Considerato che tutti i capoluoghi di provincia hanno a disposizione uno skatepark fruibile e completo, con rampe, rail, half pipes, adatti a principianti, medi ed esperti. Spesso essi sono sponsorizzati da aziende private che riescono ad abbinare il loro marchio ad un contesto di sport e giovani.

Logo Comune Alessandria

il sottoscritto Consigliere Comunale, interpella il Sindaco per sapere – Se è intenzione della giunta costruire nel Parco Carrà uno skatepark degno di un capoluogo di provincia magari cercando degli sponsor privati. – Quali altre iniziative sono state intraprese per migliorare la fruibilità di suddetto parco

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

I Consiglieri Comunali Michelangelo Serra Francesco Gentiluomo

M5S. Interpellanza: Dispersioni idriche, abbassamenti di pressione e possibili mancanze d’acqua nel quartiere Cristo

M5S. Interpellanza: Dispersioni idriche, abbassamenti di pressione e possibili mancanze d’acqua nel quartiere Cristo

Al Presidente del Consiglio Comunale Alessandria 12/11/2019

M5S.jpg

INTERPELLANZA

Alessandria: Ai sensi dell’art. 57 del Regolamento del Consiglio Comunale

Oggetto: Dispersioni idriche, abbassamenti di pressione e possibili mancanze d’acqua nel quartiere Cristo

Premesso che dal mese di Agosto in alcune aree del quartiere Cristo e dei sobborghi ad essi collegati si sono verificate sospensioni del servizio idrico o abbassamenti di pressione a macchia di leopardo con molti disagi per la popolazione.

Logo Comune Alessandria.jpg

Considerato che il presidente del Gruppo Amag Paolo Arrobbio il 12 Novembre 2019 ha dichiarato «Amag Reti Idriche è una società sana e fortemente patrimonializzata. E, a breve, sarà possibile un piano di investimenti da 25 milioni di euro con il sistema bancario grazie ai risultati ottenuti ovvero 71 milioni di euro di patrimonio netto e oltre 24 milioni di crediti».

il sottoscritto Consigliere Comunale, interpella il Sindaco per sapere – Se AMAG Reti idriche intende risolvere il problema e con quali tempistiche. – Se il piano di investimenti di AMAG Reti idriche prevede di risolvere con urgenza anche il problema delle caditoie, del depuratore e della rete di distribuzione dell’acqua.

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

I Consiglieri Comunali Michelangelo Serra Francesco Gentiluomo

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil: Mobilitazione nazionale  per il rilancio del settore costruzioni

Il settore delle costruzioni non si arrende e torna a farsi sentire.
Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil consapevoli dell’importanza del comparto delle costruzioni per il rilancio del lavoro e dell’economia dell’intero Paese come ovviamente per l’occupazione hanno organizzato per il prossimo venerdì 15 novembre in 100 città italiane la mobilitazione Noi non ci fermiamo.

Fillea-Cgil-filca-Cisl-Feneal-Uil-420x219

Ad Alessandria è previsto un nutrito presidio dei lavoratori del settore che si terrà davanti alal Prefettura di Alessandria dalle 10.30 alle 12 di venerdì 15 novembre.

L’obiettivo di Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil è concreto: riaprire i cantieri fermi e bloccati per il bene del Paese. Per evitare che l’Italia resti in una posizione di stallo, nonostante i primi timidi segnali di ripresa dopo un decennio buio, è fondamentale una politica industriale per la creazione di lavoro che deve passare per infrastrutture e messa in sicurezza del territorio. Questo farebbe avanzare il Paese, dando posti di lavoro stabili.

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil hanno lavorato ad una piattaforma completa da presentare al Governo contenente un piano di proposte concrete incentrata  sul rilancio dei settori costruzioni e materiali. Continua a leggere “Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni”

COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA

COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA

Teatro Menotti: Infinito Srl e Infinito Srl ,Milano 19 | 24 NOVEMBRE PRIMA MILANESE

Coppia_aperta1.jpg

Di Dario Fo e Franca Rame Con Chiara Francini e Alessandro Federico Regia Alessandro Tedeschi

Antonia è sposata da tempo con un marito che non l’ama più.
È costretta ad accettare una relazione dietro l’altra da parte dell’uomo, che definisce la loro come una “coppia aperta”.

coppiaaperta.jpg

Inizialmente la donna, contrariata, prova tristezza, che sfocia più volte in vari tentativi di suicidio.

Poi, si rende conto di essere ancora giovane e di poter iniziare una nuova vita.

Proprio quando ha la strada libera, il marito comincia ad essere geloso, tanto da impedirle la storia con un fisico candidato Premio Nobel. Continua a leggere “COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA”

Ex Ilva, Berutti: “il Governo ha fatto un disastro. Lavoriamo per tutelare lavoro, salute e ambiente”

Ex Ilva, Berutti: “il Governo ha fatto un disastro. Lavoriamo per tutelare lavoro, salute e ambiente”

massimo-berutti.png

Roma, 13 novembre 2019 – “Sull’ex Ilva il Governo ha fatto un disastro. Con la rimozione dello scudo penale hanno dato ad ArcelorMittal il pretesto per un’uscita che probabilmente era già in programma e ora continuano a fare distinguo che possono solo peggiorare la situazione”. È quanto dichiara il senatore Massimo Berutti dopo la fitta giornata di ieri, che ha visto il deposito in Tribunale a Milano dell’atto di recesso di ArcelorMittal e lo sciopero degli operai di Novi Ligure. “Evidentemente – prosegue Berutti – ArcelorMittal sta provando a proseguire sulla strada d’uscita intrapresa. Il compito del Governo è togliere ogni pretesto in modo che questo non accada: evitando le sterili discussioni con i parlamentari Cinque stelle e reintroducendo lo scudo penale. Per poi arrivare a disegnare una politica industriale che consenta alle imprese di dare lavoro, garantire salute e tutelare l’ambiente. I lavoratori ex Ilva e quelli dell’indotto – conclude Berutti – meritano di essere messi nelle condizioni di lavorare, non solo a Taranto, ma anche a Novi Ligure e in Piemonte. La deflagrazione delle crisi rischia di portare ad un enorme problema occupazionale che il Paese, il Piemonte e Novi Ligure non possono permettersi. Bisogna agire affinché questa deflagrazione non avvenga”.

Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe”

Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe”

DOMENICA 17 NOVEMBRE ALLE ORE 16 (rettifica post precedente)

Teatro Giacometti Novi Ligure.jpg

La Città di Novi Ligure – insieme ai Comuni di Alessandria, Tortona e Ovada – ha aderito al progetto “Alleanze Educative”, selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Nell’ambito delle iniziative che compongono tale progetto si inserisce lo spettacolo teatrale gratuito, che si terrà al Teatro Giacometti di Novi Ligure domenica 17 novembre alle ore 16.

Il piccolo principe spettacolo per bambini e famiglie di e con Federica Sassaroli.

Il piccolo principe non invecchia, anzi rivive a teatro in una performance adatta a tutte le età e tipo di spettatori. L’opera letteraria pubblicata nel 1943 e tradotta in ben 253 lingue in tutto il mondo è corredata da una serie di acquerelli disegnati dallo stesso autore, utilizzati anche come copertine per le stampe. In questa versione, ideata e a cura di Federica Sassaroli, si entra in teatro e il sipario è spalancato, il palco è spoglio, senza scenografia: i nostri occhi vedono solo questo, buio e vuoto, in apparenza. Continua a leggere “Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe””

Enrico Mentana, sondaggio Swg per il TgLa7: la Lega di Matteo Salvini e Giorgia Meloni volano. Crollo M5s

Enrico Mentana, sondaggio Swg per il TgLa7: la Lega di Matteo Salvini e Giorgia Meloni volano. Crollo M5s

https://www.liberoquotidiano.it

Schermata 2019-11-12 a 23.16.41

11 Novembre 2019

Enrico Mentana durante l’edizione serale del TgLa7 illustra i risultati delsondaggio Swg del lunedì. Secondo l’ultima rilevazione, la Lega di Matteo Salvini mantiene il trend positivo e allunga al 34,5 per cento (più 0,4), cresce anche Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni che si avvicina alla doppia cifra, al 9,5 per cento (+0,6).

Forza Italia di Silvio Berlusconi è stabile al 6,2 per cento. “Se la matematica non è un’opinione il centrodestra arriverebbe al 50,2 per cento, la maggioranza assoluta virtuale”, sottolinea Mentana.

Nella maggioranza balzo del Pd al 18,6 per cento (+ 1,1), in calo M5s che scende al 15,8 per cento e Italia Viva di Renzi, che perde quasi mezzo punto. 

VOLATE DAL CUORE, di Maria Cristina Sabella

VOLATE DAL CUORE, di Maria Cristina Sabella

Edizione CTL Livorno 2017  (100 poesie)

Dedicato a mio Figlio Pierfrancesco per i suoi 22 anni.

Copertina disegnata da mia nipote Laura Sabella

Volate dal cuore.jpg

Quarta di copertina

E’ una persona dall’animo sensibile e generoso, dietro ad ogni sorriso, si nasconde spesso un velo di malinconia. Ha incominciato a scrivere poesie quando era molto piccola, la prima fu Gabbiano, che scrisse in un pomeriggio di fine estate sulla battigia del mare in compagnia di un gabbiano che l’osservava.

Il papà Costantino era un uomo generoso e lavoratore, la mamma Maria Michela, donna forte e legata alla vita.

Ha incominciato a militare nell’ Azione Cattolica Italiana  ACR a 6 anni, poi come volontaria nella Caritas e nell’ Unitalsi, come dama .

Le piace molto la psicologia, perché l’aiuta a comprendere le persone, ama molto stare insieme ai bambini e agli anziani, perché hanno molto in comune. Continua a leggere “VOLATE DAL CUORE, di Maria Cristina Sabella”

L’ARCOBALENO DEL CUORE, di Maria Cristina Sabella

L’ARCOBALENO DEL CUORE, di Maria Cristina Sabella

Edizione  Kimerk 2015  (50 poesie)

Dedicato a mio figlio Pierfrancesco per i suoi 18 anni

L'rcobaleno del cuore

Quarta di Copertina

Sono leggeri come gocce di rugiada i versi di Maria Cristina Sabella; sanno di alba, di speranza, di amore intenso per la vita. Ogni poesia è narrazione dell’esistenza , evoca emozioni, respira attimi di realtà. Mai però si perde l’amore per l’altro, mai ci si arrende di fronte alle crudezze della quotidianità, né, tantomeno, mai si accascia nel ricordo di bellissimi momenti che non torneranno più. L’ Arcobaleno del cuore è una raccolta di melodie, l’antologia di un’anima dolce, sensibile, pronta a captare tutto il fascino dell’esistenza e dei suoi doni, anche negli istanti che sembrano bui. Continua a leggere “L’ARCOBALENO DEL CUORE, di Maria Cristina Sabella”

RACCOLTE DAL CUORE, di Maria Cristina Sabella

RACCOLTE DAL CUORE, di Maria Cristina Sabella

Edizione Libeccio CTL Livorno 2019  (401 poesie, l’ultima è un tributo a 4 ragazzi che sono volati troppo presto via e all’unica sopravvissuta, nell’incidente  il 14 Luglio 2019)

Dedicato ai miei genitori Maria e Costantino che non ci sono più per il loro 58 esimo anniversario di matrimonio

Raccolte dal cuore.jpg

Copertina disegnata da Sabella Maria Cristina (ispirata da un disegno trovato sul web)

Quarta di copertina

Nasce a Termoli da papà Costantino Sabella e da mamma Maria Michela Regia Corte.

Ha iniziato a scrivere quando aveva solo 7 anni .

I suoi versi crescono insieme alla sua anima, dietro il sorriso, cela spesso vedi di malinconia.

Con le sue poesie è presente in 67 antologie di diversi poeti, collaborazioni iniziate nel 2013 ad oggi.

Nel Marzo 2015 nasce il suo primo libro “ L’arcobaleno del cuore” ed. Kimerik Continua a leggere “RACCOLTE DAL CUORE, di Maria Cristina Sabella”

Quell’urlo muto ! di Maria Cristina Sabella

Quell’urlo muto ! di Maria Cristina Sabella

Recensione di Pasquale Solano

QUESTO è UNO DEI DONI Più PREZIOSI CHE CONSERVERO’ PER SEMPRE CON  AFFETTO E GRATITUDINE (vinse la sezione commenti solo 10 giorni dopo essere andato via)

Pasquale Solano‎  a Maria Cristina Sabella

1 tumblr_ohe2obU7vs1u4ekk7o1_500Maria Cristina Sabella copia

I toccanti quanto profondi versi di questa lirica, sfiorano con delicatezza le corde dell’anima, fino a suscitare commozione e nello stesso tempo indignazione e rabbia, per quanto è accaduto ultimamente a Genova, con il crollo del Ponte Morandi, triste vicenda che ha scosso le coscienze italiane- Analizzando la verseggiatura, notiamo subito che l’estensione poetica in ogni rigo, appare in una veste sinteticamente persuasiva nella forma e risulta umanamente convincente.

In questi casi purtroppo si cerca sempre un Capro espiatorio, pure per alleggerire il contesto delle responsabilità, mentre si cerca con ogni mezzo d’indagine di offrire una plausibile spiegazione dell’accaduto-

La Poetessa Maria Cristina Sabella, offre una sua versione rivestita di un Look Poetico, dove il phatos fa capolino, risultando un’ impatto inevitabile- Il suo preludio poetico allude ad una verseggiatura, dove sfoggia con passo di eleganza, un accennato romanticismo, che in parte va a tutelare il pessimismo di una realtà fin troppo evidente, in cui appare l’innocenza dei bambini rivestiti dei loro sogni, nei quali le anime volano in cielo, come quei palloncini a cui allude l’Autrice- Continua a leggere “Quell’urlo muto ! di Maria Cristina Sabella”

La poetessa Maria Cristina Sabella si presenta ai lettori di Alessandria today e Alessandria post – biografia e opere

La poetessa Maria Cristina Sabella si presenta ai lettori di Alessandria today e Alessandria post – biografia e opere

di Pier Carlo Lava

Alessandria today e Alessandria post sono liete di presentare ai propri lettori la biografia e le opere della poetessa Maria Cristina Sabella.

Maria Cristina Sabella copia.jpg

Note biografiche Maria Cristina Sabella

Sono nata a Termoli il 12 Agosto 1963

Sono una persona dall’animo sensibile e generoso, dietro il mio sorriso si cela sempre un velo di malinconia, che mi porto come uno zainetto fin dall’infanzia. Ho incominciato a scrivere, che avevo solo 7 anni, la mia prima poesia si intitola Gabbiano, la scrissi in un pomeriggio di fine estate, seduta sulla battigia del mare ,all’ombra del castello medioevale, mentre un gabbiano, osservava  la tristezza che vestiva il mio volto innocente.

Sono cresciuta in parrocchia tra le fila dell ‘ACI della CARITAS e dell’ UNITALSI come volontaria.

Mi piace molto la psicologia, perché mi aiuta a comprendere l’animo delle persone.

Amo molto i bambini e gli anziani perché sono molto simili tra loro.

Ho lavorato prima in una fabbrica tessile Umbra dove eseguivo dipinti a mano su corredi e successivamente in Fiat , dove ho conosciuto mio marito Aldo. Ho vissuto in Polonia per lavoro con mio marito per 3 anni, poi in provincia di Torino. Ho un meraviglioso figlio, Pierfrancesco , perito informatico, di 22 anni, è il mio Diamante. Da 20 anni vivo in Veneto, a Musile di Piave a poche centinaia di metri dal Piave.

Nel settembre del 2013 incomincia il mio cammino nel mondo dell’editoria, dopo aver scritto una poesia e postata su fb. Fu selezionata da Elio Pecora e inserita in un’antologia di diversi autori. Poi incominciai a frequentare alcuni gruppi di letteratura e da qui l’incontro con la Kimerk a cui affidai i miei primi lavori, nel 2015 entrai nell’ Unione Mondiale Poeti esperienza inizialmente molto entusiasmante, perché sono entrata in contatto, con molti poeti stranieri. Continua a leggere “La poetessa Maria Cristina Sabella si presenta ai lettori di Alessandria today e Alessandria post – biografia e opere”

La poetessa e scrittrice Maria Cannatella si presenta ai lettori di Alessandria today e Alessandria post

La poetessa e scrittrice Maria Cannatella si presenta ai lettori di Alessandria today e Alessandria post

di Pier Carlo Lava

Alessandria today e Alessandria post sono liete di presentare ai propri lettori la biografia della poetessa e scrittrice Maria Canatella. La poetessa è da tempo presente e apprezzata dai lettori che conoscono le sue poesie e i libri che ha scritto e pubblicato, ora la conosceremo ancora meglio attraverso la sua biografia che ci ha gentilmente inviato e che con piacere pubblichiamo.

Maria Cannatella.jpg

Note biografiche

Sono nata a Palermo, ed ho vissuto nella mia città natale fino ai miei trent’anni, sono la seconda di sette figli, ma mi sono sentita sempre come fossi figlia unica, a casa mia ciò che mi è sempre mancato la figura più importante, cioè, una madre, non che non l’avessi, ma era ed è un tipo molto freddo, non si è mai creato un rapporto tra noi, ma lei con tutti i figli è stata cosi, infatti quando avevo venti anni sono andata via di casa, avevo la mia libertà economica non era poco. Un giorno stanca di sopportare andai via, nessuno della mia famiglia è venuto a cercarmi, così per mantenermi ho lavorato come una matta ma però avevo la tasca abbastanza piena rispetto ad oggi. Sono stata sette anni a vivere da sola, poi ho conosciuto mio marito e nel 95 ci siamo sposati.

Insieme siamo andati a vivere a Norimberga, perché lui lavorava in un ristorante, anche io lavoravo in quel ristorante al bancone del bar, mi piaceva parecchio, ma non mi piaceva stare in Germania, la lingua non mi ha aiutato per nulla, non sapevo spostarmi da sola e questo mi metteva in crisi. In quel ristorante si parlava solo in italiano. Mi sentivo un pesce fuor d’acqua, alla mia destra c’era una finestra dove vedevo una strada ed alla mia sinistra un semaforo. Tutto era triste, infatti dopo otto mesi proposi a mio marito di ritornare a Palermo, anche se sapevo che non era facile lavorare. Poi siamo rimasti due anni ancora a Palermo, sperando di sistemare tutto, ma invece era difficile, lavoravamo saltuariamente, non era facile con l’appartamento e tutto il resto, così stanchi un giorno erano scesi da Bergamo i suoi cugini, decidemmo di chiedere aiuto a loro e con santa pazienza in meno di una settimana, eravamo anche noi a Bergamo. La voglia di lavorare era tantissima, in tasca avevamo 500 mila lire che me li diede mia suocera. Nel giro di due settimane già lavoravamo entrambi. IO in un’impresa di pulizie, un po’ quello che ho sempre fatto non avendo studiato, perché ho solo una licenza media inferiore, mentre lui in una fabbrica di guarnizioni. All’inizio avevo la testa al lavoro, ma dopo un mese mi resi conto di non vivere più a Palermo, nella mia città, mi venne un po’ di malinconia, ma avevamo tanti progetti. Eravamo soli, senza parenti intorno, la mancanza dei familiari si faceva sentire soprattutto in estate e durante le feste natalizie. Nel 2001 stanchi di tutto ci trasferimmo a Mestre, mi piaceva il posto, era molto bello e la gente molto gentile, non come ero abituata a Bergamo, ma durò solo pochi mesi, perché ci furono problemi di ogni genere ed allora nel settembre 2001 decidemmo di ritornare a Bergamo, questo comportò altri cambiamenti nella nostra vita, ad iniziare il paese, dove ancora oggi vivo, spese di vario genere ed altro. Continua a leggere “La poetessa e scrittrice Maria Cannatella si presenta ai lettori di Alessandria today e Alessandria post”

Carabinieri Forestale – Gruppo di Alessandria: Identificati i responsabili dell’ abbruciamento di residui vegetali

Carabinieri Forestale – Gruppo di Alessandria: Identificati i responsabili dell’ abbruciamento di residui vegetali

Schermata 2019-11-12 a 12.20.40

Nella Regione Piemonte, dal 1° novembre 2019 al 30 aprile 2020, vige il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali, salvo ulteriori proroghe di divieto mediante ordinanza emessa dal singolo Comune. In ogni caso è sempre vietata la combustione di rifiuti.

A seguito di controlli mirati atti a scongiurare l’accensione di fuochi, i Carabinieri della Stazione Forestale di Ovada, unitamente ai colleghi di Acqui Terme, hanno accertato una combustione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi ancora in atto su un terreno privato al confine tra i Comuni di Mornese e di Bosio.

Dalle successive indagini si è addivenuto all’identificazione dei responsabili e al deferimento all’Autorità Giudiziaria di una persona di nazionalità italiana.

IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo: L’Italia a Tavola 1500-1950

IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo: L’Italia a Tavola 1500-1950

Martedì 19 novembre 2019, ore 18.00, in occasione della IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. Gusti e abitudini alimentari nel Bel Paese

L’Italia a Tavola 1500-1950.jpg

L’Italia a Tavola 1500-1950

Memorie di cucina nella collezione di libri e manoscritti dal 1538 al 1950, di Maria Paola Moroni Salvatori, presenta Giovanni Saccani con Chiara Clemente, Luca Alemani, Loris Rabiti, Federico Allegri

Circolo dei Lettori,  Sala Grande – via Bogino 9 – Torino

Martedì 19 novembre 2019, alle ore 18.00, presso la splendida Sala Grande del Circolo dei Lettori di Torino, per celebrare la IV edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, voluta dal MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – che si svolgerà dal 18 al 24 novembre 2019, il Comitato torinese della Società Dante Alighieri e il Circolo dei Lettori, con il sostegno di Azimut Capital Management, hanno il piacere di ospitare un’inedita collezione libraria. Si tratta di 1200 volumi che illustrano e raccontano le abitudini alimentari degli italiani, le preparazioni, i modi di apparecchiare, conservare, riciclare il cibo in un racconto di oltre 550 anni.

La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, che quest’anno ha come tema “Educazione alimentare: la cultura del gusto”, è un’iniziativa che rientra nel piano di promozione integrata “#VivereALL’Italiana”, elaborato dal MAECI in collaborazione con MIBAC, MIUR, RAI, Società Dante Alighieri ed altri partner della diplomazia culturale. Continua a leggere “IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo: L’Italia a Tavola 1500-1950”

Paolo Baratto giornalista pubblicista è un nuovo autore della redazione di Alessandria today

Paolo Baratto giornalista pubblicista è un nuovo autore della redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di comunicare che Paolo Baratto giornalista pubblicista è un nuovo componente della redazione del blog. Baratto si occuperà prevalentemente della sezione sport con particolare riferimento all’Alessandria calcio. In attesa di leggere i suoi post è con piacere che gli do benvenuto anche a nome di tutti gli altri componenti della redazione.

My beautiful picture

Note biografiche

Nato ad Alessandria nel giugno del 1983, si laurea in scienze politiche nel 2008.

E’ iscritto all’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, come pubblicista, da settembre 2016.

In passato speaker radiofonico, conduttore di trasmissioni sportive, ha collaborato per varie testate online nazionali.

E’ addetto stampa dell’Alessandria Calcio Femminile.

E’ redattore presso Hurrà Grigi, fotografo durante le gare casalinghe dell’Alessandria Calcio. 

Crede che lo sport sia lo spettacolo più grande dopo il big bang,

Rivalutare i beni comuni, di Carlo Baviera

Rivalutare i beni comuni, di Carlo Baviera

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Rivalutare

Alessandria: In mezzo a quelle che sono state (prima) le vicende elettorali e (poi) le polemiche fra partiti sull’Europa che si vorrebbe, non deve essere accantonata l’attenzione al beni comuni, anche perché farvi riferimento e mantenerli come priorità significa rivalutare il discorso della sussidiarietà e del Terzo Settore, della Società Civile.

Prendo spunto da alcune interessanti riflessioni che il 14 luglio, sul quotidiano Avvenire, andava facendo in un’intervista Johnny Dotti, imprenditore sociale (il quale insieme ad Andrea Rapaccini,è autore del libro  L’Italia di tutti. Per una nuova politica dei beni comuni(Vita e Pensiero ed.). “Parlare dunque di beni comuni oggi non significa ripresentare qualcosa di vecchio e stantio, bensì riattualizzare qualcosa di antico che ha ancora molto da dire oggi. Esiste un campo di valore che non sta dentro la costruzione binaria tra Stato e mercato – per dirla con Max Weber, dentro il “formale” – e che corrisponde a tutto quello che viene prodotto e vissuto con un significato da parte di una comunità. Continua a leggere “Rivalutare i beni comuni, di Carlo Baviera”

Momenti di poesia. Nell’attimo, di Antonio De Simone

Momenti di poesia. Nell’attimo, di Antonio De Simone

nell'attimo.png

Sensazioni
emozioni
appartengono
all’istante
in cui i miei
pensieri
sono rivolti
verso te
dove
per un’istante
tutto
diviene luce
nella notte buia.

Antonio De Simone

Eng_In the moment
Sensations
emotions
belong
instantly
when my
thoughts
are addressed
towards you
where
for an instant
all
becomes light
in the dark night.

Camillo Ruini, un ritorno inopportuno (!?) sulla scena politica, di Gianni Castagnello

Camillo Ruini, un ritorno inopportuno (!?) sulla scena politica, di Gianni Castagnello

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Ruini-Salvini-Leggilo.Org_-1280x720

Alessandria: Il cardinal Camillo Ruini, 88 anni, per sedici presidente della Conferenza Episcopale Italiana, dal 1991 al 2007, ha rilasciato ad Aldo Cazzullo un’ intervista comparsa sulCorriere della Sera di domenica 3 dicembre.

La conversazione affronta vari temi, dalla politica italiana alla situazione della Chiesa, toccando la questione del sacerdozio per i diaconi sposati per concludere sulla fede nella resurrezione della carne.

Leggendo le risposte, non si può non apprezzare la lucidità, il contatto con il presente e la consumata abilità diplomatica di un porporato che per lunghi anni ha guidato la chiesa italiana coinvolta nelle trasformazioni socio-culturali di fine – inizio millennio e sollecitata nel nostro paese dalla radicale trasformazione del quadro politico iniziata proprio all’esordio del mandato di Ruini alla CEI. Continua a leggere “Camillo Ruini, un ritorno inopportuno (!?) sulla scena politica, di Gianni Castagnello”

L’attività fisica per il cane

Una Valigia Per Quattro-consulente di viaggi

Il caneaddestramento-cani-.png,come ormai sappiamo,discende dal lupo  e come tale ha istinti e esigenze.Quando si compra o si adotta un cane bisogna tener sempre presente che ha bisogno del tempo quotidiano per poter svolgere attività fisica e giochi di attivazione mentale.Queste attività,come tira e molla,gioco della preda o il riporto lo aiutano ad aumentare l’autostima,sentirsi gratificato e questo incrementa il rapporto con il proprietario.Infatti,nei problemi comportamentali di aggressività,viene sempre consigliato di creare rapporto tra cane e padrone per abituarlo al contatto umano per evitare che si sviluppi in lui la fobia delle persone.L’aggressività è una componente innata del cane,è impossibile che nasca non aggressivo,semplicemente bisogna imparare a gestirla e controllarla.Universal Sieger-2.jpgQuando sentiamo casi di cronaca in cui un cane ha morso un uomo,a volte mortalmente, è perchè non c’è stata un’educazione sufficiente,perciò cani di una certa mole andrebbero gestiti da persone all’altezza.Il cane ha bisogno di sentirsi utile e svolgere…

View original post 99 altre parole

Il Community Lab per imparare a fare squadra

Il Community Lab per imparare a fare squadra

Giovedì a Palazzo Monferrato il workshop organizzato da Confcommercio con il mental coach Ugo Rizzo

commun invito_11_novembre_foto_ugo

Alessandria: Un workshop organizzato da Confcommercio Alessandria rivolto alle attività commerciali, alle aziende dell’ospitalità e alle imprese di servizi con l’obiettivo di offrire strumenti per valorizzare le proprie risorse personali, per poterle utilizzare nella gestione del proprio negozio ma anche per migliorare la comunicazione e la collaborazione con i colleghi in funzione dello sviluppo del centro commerciale naturale: è il Community Lab dal titolo “L’Unione fa la forza? Sì! E noi ci crediamo da sempre”, che si svolgerà a Palazzo Monferrato (via San Lorenzo 21 – Alessandria) giovedì 14 novembre alle 19.45.

E’ una tappa di un percorso iniziato con il Festival della Crescita, portato ad Alessandria dalla Confcommercio in collaborazione con la Camera di Commercio nel mese di settembre, un laboratorio motivazionale, per comprendere come ciò che si pensa influenzi profondamente l’andamento di ogni attività commerciale, per scoprire quanto il senso di appartenenza collettiva sia una delle più potenti chiavi di successo di ciascun centro commerciale naturale e per ricordare quanto le capacità di relazione con gli altri siano alla base di tutte le più efficaci forme di sinergie collaborative. Continua a leggere “Il Community Lab per imparare a fare squadra”

Teatro Menotti Milano: donchisci@tte

Teatro Menotti Milano: donchisci@tte

Arca Azzurra Produzioni prima milanese 12 – 17 novembre 2019

01donchisci@tte-nella-foto-A.Benvenuti-e-S.Fresi-4.jpg

Liberamente ispirato a Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes

Di Nunzio Caponio. Adattamento e regia Davide Iodice

Con Alessandro Benvenuti, Stefano Fresi

Scene Tiziano Fario. Costumi Daniela Salernitano. Luci Andrea Garbini

Una scrittura originale che prende ispirazione dallo spirito dell’opera di Cervantes, scagliando una volta di più la simbologia di questo ‘mito’ contro la nostra contemporaneità.

02donchisci@tte-nella-foto-S.Fresi-e-A.jpg

Una rappresentazione in cui i mulini a vento vengono sostituiti da moderni mostri contro cui in qualche modo si deve sempre e comunque combattere. Un’analisi inedita dei nostri tempi che passa tra le quinte e il palcoscenico per arrivare in platea e che nel Teatro, luogo e arte, trova un mezzo di comunicazione sicuramente appropriato.

Con vesti sgangheratamente complottiste e una spiritualità naïf, accompagnato da un Sancho che è disorientato adepto, il nostro Don intraprende un corpo a corpo, disperante e “comico” contro un mondo sempre più virtuale, spinto a trovare l’origine del male nel sistema che lo detiene. Continua a leggere “Teatro Menotti Milano: donchisci@tte”

“I DELITTI NEGATI” di Daniela Alibrandi allo Spazio Culturale Sinestetica di Roma

“I DELITTI NEGATI” di Daniela Alibrandi allo Spazio Culturale Sinestetica di Roma

Daniela Alibrandi.jpg

Giovedì 14 novembre alle ore 19.00 il libro “I Delitti Negati” di Daniela Alibrandi, pubblicato nel maggio 2019 da L’Erudita marchio Giulio Perrone Editore, verrà presentato per la prima volta a Roma, presso lo spazio culturale Sinestetica, Viale Tirreno 70 a/b. Si tratta dell’ottavo romanzo dell’autrice, che sta riscuotendo l’interesse della critica e del pubblico. Inserito nella rassegna letteraria “Racconti in Blu”, il libro è stato già presentato con successo presso il Castello di Santa Severa.

Gli scottanti argomenti trattati nel romanzo, ambientato nel quartiere di Borgo Pio al confine con la Città del Vaticano, nella Roma degli anni ’80, daranno luogo a un interessante confronto. Interverranno Maria Rosaria Milana, membro della Giuria per il Premio Divulgazione Scientifica e autrice di articoli a carattere scientifico e libri di testo, e Giorgia Gioacchini, che si occupa come volontaria della biblioteca ad uso pubblico Marina di Cerveteri. L’incontro si preannuncia quindi molto interessante

La trama de “I Delitti Negati” ci porta in un freddo inverno degli anni Ottanta, durante i preparativi per il Natale a Borgo Pio, in prossimità della Città del Vaticano. In una bottega di oggetti sacri e abiti talari, la giornata del vecchio Rinaldo comincia come sempre. In quelle stesse ore, il commissario Rosco si sta accomiatando dai ragazzi della sua squadra. È stato trasferito dall’importante commissariato di Roma a uno piccolo in provincia di Rieti, una punizione per aver commesso un’imperdonabile leggerezza nella precedente indagine. Continua a leggere ““I DELITTI NEGATI” di Daniela Alibrandi allo Spazio Culturale Sinestetica di Roma”

STAZIONE F.S. ALESSANDRIA: la polizia di stato DENUNCIA UN CITTADINO GRECO PER VIOLENZA SESSUALE

STAZIONE F.S. ALESSANDRIA: la polizia di stato DENUNCIA UN CITTADINO GRECO PER VIOLENZA SESSUALE

Questura copia.jpg

Un cittadino greco di 57 anni, senza fissa dimora, è stato denunciato in stato di libertà dalla Polizia Ferroviaria di Alessandria per il reato di violenza sessuale.

Una ragazza di ritorno dall’università, a bordo del treno Pavia-Alessandria, in prossimità della stazione di Valenza, è stata avvicinata da uomo che, inizialmente, si è dimostrato garbato e affabile tentando approcci verbali.

All’inizio la giovane ha risposto con garbo, ma vista l’insistenza dello stesso nel richiedere alcune informazioni personali, con una scusa ha tentato di alzarsi. A quel punto l’uomo, con una mossa fulminea, le ha bloccato le gambe, ma la donna è riuscita a divincolarsi e a portarsi fino in fondo alla carrozza. Raggiunta dallo straniero, lo stesso è riuscito a bloccarla contro la porta ed ha iniziato a baciarla ripetutamente sul collo e sulla fronte. L’arrivo del treno nella stazione di Alessandria ha consentito però alla ragazza di sfuggire al suo aggressore.

La giovane, scossa per quanto accaduto, non ha subito trovato il coraggio di denunciare l’episodio però lo ha confidato a una persona a lei molto legata e quest’ultima, ha deciso di informare la Polizia Ferroviaria di Alessandria.

La successiva querela presentata dalla vittima, ha consentito al personale Polfer di avviare delle indagini mirate. Dalla descrizione fisica fornita gli operatori sono risaliti ad un uomo già conosciuto alle Forze dell’Ordine e già arrestato  per reati contro il patrimonio. successivamente  riconosciuto dalla ragazza visionando un album fotografico  predisposto dagli operatori della Polizia Ferroviaria di Alessandria.

Successivamente, grazie ad accurati controlli effettuati sui treni e nella stazione ferroviaria, l’uomo è stato rintracciato e denunciato per il reato di violenza sessuale.

Rete Natura 2000: la proposta del Piano di gestione della Zona di Protezione Speciale (ZPS) Fiume Po – tratto vercellese alessandrino è on line!

Rete Natura 2000: la proposta del Piano di gestione della Zona di Protezione Speciale (ZPS) Fiume Po – tratto vercellese alessandrino è on line!

Rete Valenza da Frascarolo.jpg 

La Rete Natura 2000 è costituita dalle Zone di Protezione Speciale (ZPS), previste dalla Direttiva “Uccelli”,  che si aggiungono ai Siti di Importanza Comunitaria (SIC) e alle Zone Speciali di Conservazione (ZSC) previsti dalla Direttiva “Habitat”.

Il Piano di gestione è lo strumento che si pone come obiettivo la salvaguardia degli habitat e la conservazione delle specie, tenendo in considerazione i fattori socio-economici che caratterizzano il territorio, a partire dal quadro normativo esistente sancito dalle vigenti Misure di Conservazione.

Il Piano di gestione punta a mantenere, migliorare o ripristinare il buono stato di conservazione degli habitat e delle specie che caratterizzano la Rete Natura 2000, rappresentando il punto di partenza di un percorso che punta a individuare forme di economia sostenibile. Continua a leggere “Rete Natura 2000: la proposta del Piano di gestione della Zona di Protezione Speciale (ZPS) Fiume Po – tratto vercellese alessandrino è on line!”

DemoS: “San Baudolino avrebbe dovuto essere sospeso!”

DemoS: “San Baudolino avrebbe dovuto essere sospeso!”

Demos.jpg

Alessandria: “Riteniamo inopportuno e di cattivo gusto che il Comune di Alessandria e le varie Associazioni coinvolte, non abbiano ritenuto moralmente doveroso annullare o rinviare i festeggiamenti di San Baudolino visto il tragico fatto che ha colpito l’intera comunità alessandrina con la morte dei tre Vigili del Fuoco”. A sostenerlo Paola Ferrari, coordinatrice provinciale di DemoS.

Che aggiunge: “Solo due giorni prima era stato proclamato il lutto cittadino ed è con il coraggio simili forti prese di posizione che si da un senso vero a tutte le esternazioni pronunciate in questi giorni di dolore e di disperazione.  E adesso, al di là di tutte le frasi di circostanza, più o meno sincere, che cosa resterà di questi tre uomini che hanno perso la vita lavorando? Sino a quando li ricorderemo? Penso piuttosto alle loro famiglie, soprattutto alle loro mamme, alle mogli, ora vedove, ai loro figli, oggi orfani”.

Fenea Uil – Filca Cisl – Cgil Fillea: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni

Fenea Uil – Filca Cisl – Cgil Fillea: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni

Sindacati costruz

Il settore delle costruzioni non si arrende e torna a farsi sentire. Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil, consapevoli dell’importanza del comparto delle costruzioni per il rilancio del lavoro e dell’economia dell’intero Paese come ovviamente per l’occupazione, hanno organizzato per il prossimo 15 novembre in 100 città italiane la mobilitazione Noi non ci fermiamo.

Ad Alessandria è previsto un nutrito presidio di lavoratori del settore che si terrà davanti alal Prefettura di Alessandria dalle 10.30 alle 12 di venerdì 15 novembre.

L’obiettivo di Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil è concreto: riaprire i cantieri fermi e bloccati per il bene del Paese. Per evitare che l’Italia resti in una posizione di stallo, nonostante i primi timidi segnali di ripresa dopo un decennio buio, è fondamentale una politica industriale per la creazione di lavoro che deve passare per infrastrutture e messa in sicurezza del territorio. Questo farebbe avanzare il Paese, dando posti di lavoro stabili. Continua a leggere “Fenea Uil – Filca Cisl – Cgil Fillea: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni”

Circolo dei Lettori Torino: L’Italia a Tavola 1500-1950

Circolo dei Lettori  Torino: L’Italia a Tavola 1500-1950

Martedì 19 novembre 2019, ore 18.00 in occasione della IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo Gusti e abitudini alimentari nel Bel Paese

Circolo dei lettori L'Italia Invito Memorie di cucina .jpg

L’Italia a Tavola 1500-1950

Memorie di cucina nella collezione di libri e manoscritti dal 1538 al 1950, di Maria Paola Moroni Salvatori, presenta Giovanni Saccani, con Chiara Clemente, Luca Alemani, Loris Rabiti, Federico Allegri

Circolo dei Lettori,  Sala Grande – via Bogino 9 – Torino

Martedì 19 novembre 2019, alle ore 18.00, presso la splendida Sala Grande del Circolo dei Lettori di Torino, per celebrare la IV edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, voluta dal MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – che si svolgerà dal 18 al 24 novembre 2019, il Comitato torinese della Società Dante Alighieri e il Circolo dei Lettori, con il sostegno di Azimut Capital Management, hanno il piacere di ospitare un’inedita collezione libraria. Si tratta di 1200 volumi che illustrano e raccontano le abitudini alimentari degli italiani, le preparazioni, i modi di apparecchiare, conservare, riciclare il cibo in un racconto di oltre 550 anni. Continua a leggere “Circolo dei Lettori Torino: L’Italia a Tavola 1500-1950”

L’Assessore Regionale alla Sanità a Casale Monferrato

L’Assessore Regionale alla Sanità a Casale Monferrato

Creazione di una nuova IRCCS, Comitato Strategico Amianto e tutela del Santo Spirito le priorità

casale icardi_riboldi1casale icardi_riboldi2

Questa mattina a margine della Tavola rotonda in occasione della Campagna Itinerante di Sensibilizzazione su diabete e rischio cardiovascolare, l’Assessore Regionale alla Sanità Luigi Icardi, accompagnato dal Sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi, ha visitato l’Ospedale Santo Spirito.

«Ringrazio l’Assessore Regionale Icardi per l’attenzione che sta ponendo verso la sanità monferrina, impoverita negli ultimi cinque anni – ha detto il Sindaco Riboldi – Un ringraziamento in particolare per il supporto ai grandi progetti che stiamo mettendo in campo per il nostro territorio, partendo dall’IRCCS che conferirebbe un profilo di eccellenza nazionale al nostro comparto sanitario. Ho notato da parte dell’Assessore – ha concluso Riboldi – una particolare attenzione ai reparti del nostro Ospedale, segno che la vision della Regione nei confronti del Santo Spirito è finalmente mutata».

L’Assessore Regionale Icardi, infatti, ha visitato vari reparti del nosocomio casalese e cogliendo l’opportunità di un focus anche sul Comitato Strategico Amianto.

«Il mio compito non è quello di chiudere ospedali e reparti ma quello di migliorare la macchina sanitaria», ha commentato il titolare dell’assessorato regionale alla Sanità.

AL VIA LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI DI ME.DEA

AL VIA LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI DI ME.DEA
Alessandria: Si chiama LIBERE TUTTE l’iniziativa promossa dall’Associazione per il contrasto della violenza di genere, per assicurare un aiuto qualificato e continuativo alle donne.

Alessandria, 11 novembre 2019

A due settimane dalla ricorrenza del 25 novembre – Giornata Internazionale per l’Eliminazione della violenza contro le donne – l’Aps me.dea, che da dieci anni lavora sul territorio alessandrino in favore delle donne, lancia la sua prima vera campagna di raccolta fondi con l’obiettivo di garantire un sostegno qualificato e continuativo alle centinaia di donne che ogni anno bussano alla porta dei due Centri Antiviolenza gestiti dall’associazione.
L’iniziativa è il frutto della consapevolezza che solo attraverso la sensibilizzazione della comunità e l’impegno di tutti si può prevenire e contrastare il fenomeno della violenza di genere che in Italia riguarda 1 donna su 3.

I Centri Antiviolenza si pongono come ponti tra le vittime di violenza e la società, perché oltre ad offrire ascolto e supporto qualificato alle donne, svolgono una serie di attività destinate al resto della collettività: incontri di sensibilizzazione, formazione, interventi educativi nelle scuole, sono solo alcuni esempi. Continua a leggere “AL VIA LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI DI ME.DEA”

“Il pane, cibo per tutti, per scardinare le strutture del male che affliggono la società”

“Il pane, cibo per tutti, per scardinare le strutture del male che affliggono la società”. Celebrato ieri il Grazie dei campi ad Ovada nella Parrocchia dell’Assunta

Coldiretti Alessandria: Riflessione partita da un territorio che ha le ferite della recente alluvione ancora aperte.

Pane come segno della bontà di Dio e l’Eucarestia per scardinare quelle “strutture del male” che affliggono la nostra società.  Saper dire “grazie” per  continuare quel cammino di crescita e di speranza che proprio i coltivatori nella ricorrenza di San Martino e l’inizio di una nuova annata agraria hanno fatto proprio.

Le parole di Don Maurizio Benzi, parroco di Nostra Signora dell’Assunta e Mons. Ivo Piccinini, Consigliere Ecclesiastico provinciale, hanno accompagnato la Giornata Provinciale del Ringraziamento che Coldiretti Alessandria ha organizzato ieri ad Ovada.

“Le ferite procurate dalla recente alluvione sono ancora aperte ma questo territorio ha grandi potenzialità e determinazione,  il “Grazie dei Campi” come riconoscenza  a tutte le aziende, vere sentinelle, che presidiano con coraggio senza lasciarsi piegare dalle difficoltà. – hanno affermato il Presidente e il Direttore della Coldiretti di Alessandria Mauro Bianco e Roberto Rampazzo – La Giornata del Ringraziamento è un momento importante di riflessione e preghiera, profondamente sentito dalla nostra gente, dai nostri imprenditori che ogni anno aspettano questa ricorrenza con rinnovato spirito di riconoscenza. Continua a leggere ““Il pane, cibo per tutti, per scardinare le strutture del male che affliggono la società””

M5S Alessandria: ALBERI PER IL FUTURO. METTI RADICI NEL DOMANI

M5S Alessandria: ALBERI PER IL FUTURO. METTI RADICI NEL DOMANI

unnamed.png

Quest’anno anche Alessandria parteciperà all’evento “Alberi per il futuro”. Grazie al contributo della senatrice M5S Susy Matrisciano sono stati acquistati 10 platani che verranno messi a dimora domenica 17 novembre alle ore 10 presso il centro sportivo comunale Forum Fulvii e sostituiranno i 10 pini che lo scorso anno sono stati abbattuti a causa di una malattia.

Alberi per il Futuro è un’iniziativa dell’Associazione Gianroberto Casaleggio che si occupa di piantare alberi nelle nostre aree urbane senza bandiere e simboli partitici.

Perché piantare alberi in città? Si tratta di forestazione urbana, un processo che contribuisce a migliorare le condizioni ambientali dei suoi abitanti. Ogni albero assorbe intorno ai 15 kg di CO2 e produce ossigeno per 2,5 esseri umani.

Ma non solo. Un albero assorbe e blocca le polveri sottili, incamera ozono e migliora il microclima. La creazione di boschi urbani aiuta il contenimento dell’inquinamento, sia acustico che dell’aria e favorisce la biodiversità. La forestazione urbana contribuisce anche all’abbassamento delle temperature di 1-2 gradi e previene il consumo del suolo.

Alberi per il Futuro è un modo di lasciare un segno tangibile del nostro passaggio, migliorando il posto in cui viviamo. Se ben curati, gli alberi che piantiamo oggi, regaleranno ombra e benessere ai nostri figli.

Unisciti a noi domenica 17 novembre alle ore 10, pianta anche tu un albero per il futuro e mettiamo radici nel domani! Saranno presenti i portavoce del M5S Susy Matrisciano, Sean Sacco, Michelangelo Serra e Francesco Gentiluomo

Stregatti Teatro: Greg al Teatro San Francesco di Alessandria

Stregatti Teatro: Greg al Teatro San Francesco di Alessandria

GIOVEDì 14 NOVEMBRE 2029 alle ore 21 al TEATRO SAN FRANCESCO via San Francesco 15 Alessandria

unnamed-3

unnamed-1

CLAUDIO GREGORI “GREG” 

Greg in un divertente monologo da lui scritto, tratto dal suo omonimo libro, trasformato in una pièce teatrale e impreziosito dalle note del Maestro Attilio Di Giovanni. AGGREGazioni narra, con uno scanzonato stile noir, tipico degli anni ’40, la squallida parabola esistenziale di un ragazzetto che vive alla periferia romana.  

unnamed-4unnamed-2

Un insolito Greg accoglierà il pubblico con il monologo sul ‘Danno del Tabacco’ di Cechov, per poi trasformarsi e vestire i panni di un detective filoamericano che conduce le indagini tra viscide sagrestie e sordidi locali notturni. Una parte di grottesco, due di cinismo, una spruzzata di salacità e due aggregati illustri: Kafka e Cechov questa la ricetta del toccante a tratti esilarante melting pot teatrale proposto da “GREG”.  

STAGIONE TEATRALE PROMOSSA dalla Fondazione Piemonte dal Vivo e CRT Torino 

Progetto CORTO CIRCUITO 

www.teatrostregatti.it  

www.piemontedalvivo.it  

biglietti 3314019616  

www.vivaticket.it

Paolo Arrobbio eletto Presidente del Comitato di Gestione della Rete Idrica AGC: “AMAG Reti Idriche è società sana e fortemente patrimonializzata: ecco tutti i dati”

Paolo Arrobbio eletto Presidente del Comitato di Gestione della Rete Idrica AGC: “AMAG Reti Idriche è società sana e fortemente patrimonializzata: ecco tutti i dati”

redim 

“AMAG Reti Idriche è società sana e fortemente patrimonializzata: possibile un piano di investimenti di 25 milioni di euro con il sistema bancario, grazie ai risultati della società: 71 milioni di euro di patrimonio netto e oltre 24 milioni di crediti”. Lo sottolinea Paolo Arrobbio, Presidente del Gruppo AMAG, che spiega: “Dal conto economico semestrale di AMAG Reti Idriche si evince un’alta marginalità pari a Euro 1,9 ml. di Euro ante imposte, derivante dalla dinamica evolutiva della tariffa, dai maggiori ricavi conseguenti all’acquisizione di nuovi Comuni ed ai minori costi sostenuti, marginalità che va ben oltre le prudenze del budget che prevedeva un risultato di 0,15 ml. di Euro. La marginalità evidenziata consentirà in sede di chiusura di fine anno di operare un ulteriore accantonamento in fondo svalutazione crediti, rafforzando la società”. Continua a leggere “Paolo Arrobbio eletto Presidente del Comitato di Gestione della Rete Idrica AGC: “AMAG Reti Idriche è società sana e fortemente patrimonializzata: ecco tutti i dati””

Momenti di poesia. Respiro d’amore, di Danilo Tropeano

Momenti di poesia. Respiro d’amore di Danilo Tropeano

Respiro d’amore

Amore

Respiro.jpg

Proverò a decantare ciò che sei

fermando l’istante negli occhi miei

immaginando di respirare i tuoi capelli

profumati d’eterno mentre qui li vorrei.

Mi terrà la notte sul letto compagnia

– con magiche note – la nostra melodia

ove sensualmente ti svestivi per l’amore

concedendomi l’aurora pur senza sole!

Fosti rosa fuori stagione in balia del vento

spargendo nel cuore petali ognitempo

quando mi abbracciavi più forte

nei giorni freddi d’avversa sorte.

Saranno ricordi da non poter cancellare

noi uniti nell’anima in silenti parole

quasi mai pronunciate forse per timore

di vederle volando fugaci sparire.

Ma adesso lo spirito rievocherà

una poesia che fin qui ti ricondurrà

se rileggerai nel cuor il riverbero dei versi

su noi – amanti – felicemente persi …

mano nella mano … nell’eternità!

http://danilotropeano.scrivere.info

A piedi nudi sull’erba fina, di Massimo Russo

A piedi nudi sull’erba fina, di Massimo Russo

A piedi nudi

Descrizione

Un insegnante elementare casertano, in procinto di partire per una vacanza in Ungheria, legge sul giornale la notizia della barbara uccisione, avvenuta a Milano, di un ragazzo ventiduenne originario di San Gabriele in provincia di Napoli.

Il maestro è colpito dal fatto cruento perché ha iniziato la sua carriera di insegnante proprio in quella cittadina.

Parte per la vacanza, ma il pensiero di quella morte lo perseguita. Non tanto perché Roberto Buonanno possa essere stato suo alunno (non ne ricorda il nome, infatti), bensì perché, a conti fatti, avrebbe potuto esserlo.

L’inizio di una ricostruzione che si sviluppa attraverso un’accanita indagine del maestro che mette a nudo la personalità sfaccettata di quello sconosciuto ragazzo, e in crisi la sua vita privata. Russo ci guida in una discesa agli inferi da dove sarà difficile riemergere.

https://www.lafeltrinelli.it

Hong Kong, polizia spara e ferisce due manifestanti, uno colpito al petto è gravissimo: il video choc

Hong Kong, polizia spara e ferisce due manifestanti, uno colpito al petto è gravissimo: il video choc

Il Messaggero: MONDO Lunedì 11 Novembre 2019

4855148_0846_pistola_hong

Violenti scontri questa mattina aHong Kong tra polizia e manifestanti, impegnati a bloccare la circolazione stradale: almeno due persone sarebbero state colpite da colpi di pistola sparati dagli agenti a Sai Wan Ho. Entrambi, secondo i media locali e i filmati postati sui social, sono stati portati via in ambulanza ed erano coscienti. Uno dei due è stato raggiunto al torace. Gli episodi sono avvenuti poco dopo le 7:00 locali (mezzanotte in Italia).
È un ragazzo 21enne il ferito più grave: il ragazzo, raggiunto al petto, è stato prima soccorso e portato via che era ancora cosciente e poi operato d’urgenza. Attualmente, è in terapia intensiva dove è sotto stretta osservazione, riferiscono i media locali… continua su: https://www.ilmessaggero.it/mondo/hong_kong_news_proteste_ora_polizia_spara_manifestanti_feriti_ultime_notizie-4855148.html

Attentato in Iraq, gravi i cinque feriti italiani: un soldato perde una gamba, per un altro danni al piede

Attentato in Iraq, gravi i cinque feriti italiani,: un soldato perde una gamba, per un altro danni al piede

Colpito un convoglio di addestratori. Due militari amputati. Appartengono alle forze speciali

Schermata 2019-11-11 a 11.10.38

di Marta Serafini

Uno scoppio. Poi il fumo, le urla, le grida. E il dolore. Sono le 11.16 (le 9.16 in Italia) quando uno Ied, un ordigno artigianale, esplode. Più di novanta chilometri a Sud-Est di Kirkuk, la zona contesa tra curdi e iracheni, 170 chilometri a nord di Bagdad. Il convoglio della Task force 44 — un gruppo di forze speciali simile a quello attivo in Afghanistan — e composto da una ventina di uomini è di ritorno da una missione. Attività di mentoring e training (supporto e addestramento) alle forze locali, impegnate nella lotta contro l’Isis, viene chiamata in gergo. I mezzi sono blindati.

Ma — la dinamica è ancora da chiarire — la deflagrazione investe cinque incursori italiani, due parà del nono reggimento d’assalto Col Moschin dell’Esercito e tre del Goi, il gruppo operativo incursori della Marina. Uomini addestrati, il meglio delle forze armate italiane. Continua a leggere “Attentato in Iraq, gravi i cinque feriti italiani: un soldato perde una gamba, per un altro danni al piede”

I pasticci di Leonardo, di Simona Bertocchi – 5000 copie vendute in pochi mesi

I pasticci di Leonardo, di Simona Bertocchi – 5000 copie vendute in pochi mesi

aa 76192320_748258505652762_5771098928015474688_naaa 74313083_748258612319418_7510561614903377920_n

Così scrive l’autrice: Voglio ringraziare personalmente chi ha partecipato alla realizzazione di questo traguardo. A pochi mesi dalla pubblicazione siamo giunti alle 5000 copie vendute del romanzo storico I PASTICCI DI LEONARDO di Simona Bertocchi per Giovane Holden Edizioni.

Trattandosi di romanzo storico pubblicato da una casa editrice indipendente è un ottimo traguardo (ma non una meta), questo riconoscimento è dovuto soprattutto all’impegno dei librai, degli organizzatori di eventi, delle attività di gelateria e pasticceria che propongono la linea dolciaria Fugar per affiancare le loro prelibatezze artigianali al libro, dei giornalisti lungimiranti, degli appassionati di storia dell’arte che mi hanno contattata, del passaparola dei lettori, degli insegnanti che mi hanno coinvolta per delle conferenze alle classi. dei bibliotecari che hanno proposto questo romanzo storico tra I consigli di lettura e agli amici di Percorso Italiano che mi hanno accolta per un workshop a Seattle,

Grazie a tutti voi che smuovete la Cultura laddove il mondo va in direzione contraria.

Mobilitazione mondiale contro la  Violenza sulle Donne (25 novembre-10 dicembre 2019)

Mobilitazione mondiale contro la  Violenza sulle Donne (25 novembre-10 dicembre 2019)

Alessandria, in occasione della giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne dal  25 novembre-10 dicembre 2019, si terrà una Conferenza stampa sulle iniziative e sui progetti sul tema della violenza di genere.

Alessandria panorama

L’incontro si terrà

venerdì 15 novembre 2019 alle ore 11.00

Sala Giunta del Palazzo Comunale

piazza della Libertà 1 – Alessandria

Saranno presenti:

  • Cinzia Lumiera, Assessore comunale alle Pari Opportunità di Alessandria
  • Nadia Biancato, Presidente Consulta comunale Pari Opportunità di Alessandria
  • le Consultrici in qualità di rappresentanti delle Associazioni che promuovono le iniziative in calendario

L’INFINITO: Il nuovo concept album di Roberto Vecchioni diventa tour live

L’INFINITO: Il nuovo concept album di Roberto Vecchioni diventa tour liveSABATO 16 NOVEMBRE, ore 21 TEATRO ALESSANDRINO Via Verdi 12 Alessandria.

Il concerto di Roberto Vecchioni sostiene il progetto “Prendiamoci di petto” per la prevenzione del tumore al seno dell’Associazione Italiana Donne Medico.

Roberto Vecchioni.jpeg

A distanza di cinque anni dall’ultimo lavoro discografico esce “L’infinito”, il nuovo album di Roberto Vecchioni.

Il lavoro racchiude 12 brani inediti e il ritorno eccezionale sulla scena musicale di Francesco Guccini che, per la prima volta, duetta con Roberto Vecchioni nel singolo “Ti Insegnerò a volare”, ispirato al grande Alex Zanardi.

Due padri della canzone d’autore si rivolgono alle nuove generazioni, in un periodo in cui tutto si dissolve nella liquidità e nella precarietà culturale, invitandole a sfidare l’impossibile. La storia del campione è la metafora della “passione per la vita che è più forte del destino”.

Questo brano – racconta Vecchioni – si specchia direttamente in quella che è stata chiamata la “canzone d’autore” e che non c’è, non esiste più dagli anni ’70. In realtà l’intero disco è immerso in quell’atmosfera perché là è nato e successo tutto. Là tutto è stato come doveva essere, cioè immaginato, scritto e cantato alla luce della cultura, semplice ed elementare oppure sottile e sofisticata, ma comunque cultura”.

Un album manifesto, “non 12 brani, ma un’unica canzone divisa in 12 momenti”, in una dimensione temporale verticale che rinvia al tema dalle suggestioni letterarie: la necessità di trovare l’infinito al di qua della siepe, dentro noi stessi.

L’album è il frutto della collaborazione di un team d’eccezione, Lucio Fabbri (produzione artistica): pianoforte, piano elettrico, organo Hammond, violino, viola, fisarmonica, basso elettrico e chitarra elettrica; Massimo Germini: chitarra classica e acustica, chitarra 12 corde, mandolino, bouzouki, ukulele, liuto cantabile; Marco Mangelli: basso fretless; Roberto Gualdi: batteria e percussioni.

“L’Infinito” sbarca a teatro per un tour nazionale nei teatri più importanti!

Una produzione DM PRODUZIONI. Tour organizzato da DIMENSIONE EVENTI, in collaborazione con Ventidieci.

Info e biglietteria Alessandria:  Gruppo Anteprima Tel. 0131 250600  – Piazza Garibaldi 40

[Film] Proiezione de “Il regno” di Rodrigo Sorogoyen

[Film] Proiezione de “Il regno” di Rodrigo Sorogoyen. Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria

Il regno_Sorogoyen 10_r.jpg

STAGIONE 2019-2020: UNO STRAORDINARIO THRILLER POLITICO VINCITORE DI SETTE PREMI GOYA

MARTEDI’ 12 novembre 2019, ore 21,15 proiezione del film: “IL REGNO” di Rodrigo Sorogoyen, con introduzione e commento al film di Benedetta Pallavidino.

Possono assistere alla proiezione anche i non iscritti. La proiezione unica avverrà come di consueto presso la MULTISALA KRISTALLI 

Nel corso della serata sarà possibile iscriversi al Circolo del Cinema. La tessera per la nuova stagione del Circolo del Cinema costa euro 12,00. Per gli studenti fino a 25 anni la tessera costa euro 6,00

Il costo del biglietto d’ingresso per i tesserati è di euro 5,00. La tessera della nuova stagione dà anche diritto alla riduzione (euro 6,00) per tutti i film della programmazione normale del Cinema Multisala Kristalli (sale Kubrick e Kurosawa). I non tesserati possono accedere alla visione del film acquistando il biglietto normale (euro 7,50).

In allegato, tutti i dettagli e la scheda del film.

Sito del Circolo del Cinema Ferrero:  http://circoloferrero.blogspot.it/

Ancora su Mario Soldati e Angelo F. Lavagnino: due parabole incrociate

Ancora su Mario Soldati e Angelo F. Lavagnino: due parabole incrociate

Nuccio Lodato  https://appuntialessandrini.wordpress.com

Mario Soldati.png

Alessandria: A differenza di quanto accaduto ad altre coppie “stabili” di cineasti e musicisti (Fellini/Rota, Antonioni/Fusco, De Sica/Cicognini, Hitchcock/Hermann, Greenaway/Nyman: ma si potrebbe continuare) la parabola registica di Mario Soldati non è stata contraddistinta da particolare fedeltà a un compositore di riferimento sistematico.

Anche lui ha finito per privilegiare, ma solo parzialmente, lo stesso Nino Rota, che gli “pentagramma” ben otto film nel decennio successivo al 1946 di Travet, senza contare il Guerra e pace attribuito ufficialmente a Vidor. Ma per gli altri diciassette ne mette alla prova ben nove: Montagnini per gli esordi cofirmati fine anni Trenta; Danilowski, Masetti, Renzo Rossellini, Mannino, Trovaioli, Cicognini e Misraki, rispettivamente per i soli Tutto per la donna, Piccolo mondo antico, Eugenia Grandet, La provinciale, La mano dello straniero ed Era di venerdì 17.

Va meglio con Giuseppe Rosati, divenuto allora, a posteriori, di gran moda col fiore all’occhiello di Ossessione e altri apporti al neorealismo fiammeggiante: ma Soldati è… il meno neorealista (anzi: il più anti-!) tra i cineasti italiani che contano. Rosati comunque sottoscrive quello “elevato” di Tragica notte, Malombra e Quartieri alti. Più avanti lo sostituisce all’opposto Mario Nascimbene, straordinariamente a proprio agio in quello successivo, “popolare”, che spazia da E’ l’amor che mi rovina, attraverso Ok Nerone e Le avventure di Mandrin, fino a quel Sogno di Zorro con Walter Chiari che il grande Cesare Garboli trovava incommensurabilmente divertente. Continua a leggere “Ancora su Mario Soldati e Angelo F. Lavagnino: due parabole incrociate”