I seggi di Viale Kennedy

I seggi di Viale Kennedy trasferiti presso la Scuola Patri in Via Bonavoglia.
In occasione delle prossime consultazioni elettorali del 26 maggio 2019, le sette sezioni
elettorali precedentemente ospitate nei fabbricati scolastici di Viale Kennedy, ora inagibili,
saranno trasferite presso la Scuola Mario Patri di Via Bonavoglia (zona Dellepiane).
I manifesti di indizione dei Comizi elettorali, pubblicati in Città, riportano ancora
l’indicazione di Viale Kennedy, in quanto, trattandosi di procedura amministrativa
straordinaria di trasferimento dell’ubicazione dei seggi elettorali, per legge, può essere
adottata esclusivamente in data successiva a tale pubblicazione.
L’Amministrazione comunale sta valutando la possibilità di istituire un servizio di trasporto
dedicato agli elettori che fanno riferimento a tali seggi e che potranno votare esibendo la
tessera elettorale già in loro possesso, senza alcuna modifica.
Appena definiti i dettagli del trasferimento che interessa oltre 6000 elettori, si procederà
alla stampa di ulteriori manifesti e alla pubblicazione di ogni informazione utile sul sito
istituzionale dell’Ente.

Provvedimenti viabili ad Alessandria

Provvedimenti viabili
27 aprile 2019
Gara di Campionato nazionale Lega Italiana Calcio professionistico
Stadio comunale “G. Moccagatta” – Alessandria
Per permettere lo svolgimento della partita di calcio di Campionato Nazionale Lega Italiana Calcio
Professionistico Serie C Stagione Sportiva 2018/2019 tra Juventus U23 e Virtus Entella srl in programma il
giorno 27/04/2019 con inizio alle ore 16.30, sono stati adottati i seguenti provvedimenti viabili:  dalle ore 11.00 alle ore 20.00 del giorno 27/04/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione
forzata e dalle ore 13.00 alle ore 20.00 del giorno 27/04/2019 è istituito il divieto di transito, nelle
seguenti vie:
– SPALTO ROVERETO, semicarreggiata nord, ambo i lati
– VIA BELLINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA ROSSINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA SANTORRE DI SANTAROSA, nel tratto compreso tra via Bellini a via Rossini, ambo i lati  dalle ore 13.00 alle ore 20.00 del giorno 27/04/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione
forzata e di transito, nella seguente piazza: – Porzione di PIAZZALE BERLINGUER, a delimitare un’area posta a nord ovest, per la riserva di 20 stalli di
sosta (da tale divieto sono esclusi i mezzi dei supporters della squadra ospite Virtus Entella srl)  dalle ore 13.00 alle ore 20.00 del giorno 27/04/2019 è istituito il divieto di transito nelle seguenti vie:
– SPALTO MARENGO, semicarreggiata nord, nel tratto compreso fra viale Milite Ignoto e via Donizetti,
– VIA PORTA, (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Donizetti),
– VIA DAL POZZO (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Rapisardi)
Sarà altresì consentito l’accesso ai passi carrai ivi presenti.
In deroga al divieto, sono autorizzati al transito per accedere al parcheggio interno dello Stadio comunale
“G. Moccagatta” in spalto Rovereto 28, i veicoli utilizzati dalle figure in elenco nella nota pervenuta dalla
“U.S. Alessandria Calcio 1912”.
Ai veicoli esponenti contrassegno parcheggio per persone diversamente abili diretti allo Stadio e aventi
titolo e ai veicoli autorizzati ad insindacabile giudizio degli organi di Polizia stradale, è consentita la sosta ed
il transito in spalto Rovereto, nel tratto compreso tra via Bellini e largo Catania.
Si evidenzia che i parcheggi individuati per la tifoseria locale e per la tifoseria ospite sono i seguenti:  PIAZZA PEROSI, destinata al parcheggio della tifoseria “LOCALE”  PIAZZA BERLINGUER, destinata al parcheggio della tifoseria “OSPITE”.

Agevolazione Tari

Tari: dal 2 maggio la domanda di agevolazione, ma
solo per chi non l’avesse mai presentata
Anche quest’anno sarà possibile fare domanda di agevolazione in base al reddito
familiare per il pagamento della Tari, la tassa rifiuti: per chi non avesse usufruito delle
agevolazioni nell’anno 2018, infatti, dal 2 maggio al 29 novembre 2019 sarà aperto uno
specifico bando.
I contribuenti che hanno avuto la riduzione del 25 per cento sull’ultima tassa rifiuti del
2018, infatti, riceveranno l’F24 per il pagamento della Tari con l’agevolazione già inclusa. Nel caso in cui, però, la situazione reddituale fosse variata nel corso del 2018, si dovrà
comunicare la modifica all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Casale
Monferrato: in questo modo non si incorrerà nelle sanzioni previste.
I contribuenti riceveranno direttamente a casa il conto definitivo, suddiviso in due rate con
scadenze fissate per il 31 maggio e 30 novembre 2019, da versare tramite F24 già
compilato. Le domande sono disponibili nella sezione Modulistica Tari e dovranno essere
consegnate all’Urp del Comune di Casale, che è a disposizione per assistere nella
compilazione dei relativi moduli.
URP – Ufficio Relazioni del Pubblico – Via Mameli, 21 – Tel. 0142 444339 – E-mail
urp@comune.casale-monferrato.al.it
Orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 – Lunedì e mercoledì anche dalle
ore 14,00 alle ore 17,00
Limiti di reddito per l’agevolazione
Numero di persone Reddito totale annuo (riferito ai redditi del
2018)
UNA € 15.256,89
DUE € 24.964,72
TRE € 37.450,71
QUATTRO € 38.834,95
I redditi totali del nucleo familiare convivente come sopra elencati, saranno aumentati di un
importo pari a € 2.449,04 annuo per i nuclei familiari nei quali figuri convivente un soggetto
portatore di invalidità pari al 100%.

Provvedimenti viabili ad Alessandria

Provvedimenti viabili
‘Marcia di solidarietà’ degli alunni delle scuole primarie cittadine – 10 maggio 2019
Per permettere il transito della “Marcia di solidarietà” degli alunni delle scuole primarie di Alessandria
che prevede il raduno dei partecipanti davanti al Palazzo Comunale per giungere all’Orto Botanico di
via Monteverde dalle ore 9 alle ore 11 del 10/05/19 e sino al termine della marcia sarà
temporaneamente interrotto il traffico al passaggio dei partecipanti, nelle vie di competenza comunale,
facenti parte e/o interferenti con il seguenti percorso:
piazza della Libertà (fronte Palazzo Comunale), via Dante, corso Lamarmora, piazza Matteotti, via
Mazzoni, via Claro, largo Bistolfi, attraversamento di spalto Marengo, via Monteverde sino all’Orto
Botanico.
Nel caso che il numero dei partecipanti alla manifestazione lo permettesse, gli stessi dovranno
occupare il marciapiede senza interessare la sede carrabile.
Trasloco a Lobbi in via Passalacqua – 29 aprile
Per permettere lo svolgimento di un trasloco in via Passalacqua, località Lobbi, mediante il
posizionamento di mezzi operativi, dalle ore 11 alle ore 17 del giorno 29 aprile 2019 saranno vietati il
transito e la fermata con rimozione forzata in via Passalacqua, nel tratto compreso tra la S.P. nr. 248
(via Alessandria – Sale) e via Don Angelo Campora, per il posizionamento e transito dei mezzi operativi.
7° Raduno di Primavera auto e moto d’epoca in piazza Garibaldi – 28 aprile
Per permettere lo svolgimento della manifestazione denominata 7° Raduno di Primavera – Auto e Moto
d’Epoca in programma su una porzione della sede rialzata di piazza Garibaldi nella mattina del 28
aprile 2019 che prevede il coinvolgimento di circa 80 veicoli saranno adottati i seguenti provvedimenti
viabili:
dalle ore 00 alle ore 11 del 28/04/19 è vietata la fermata con rimozione forzata e dalle ore 7 alle ore 11
del 28/04/19 è vietato il transito in una porzione della sede rialzata di piazza Garibaldi, a delimitare
l’area compresa tra il fronte via Borsalino e l’accesso carraio fronte civico 32, lato sud/est della piazza.
Dalle ore 00 alle ore 11 del 28/04/19 è vietata la fermata con rimozione forzata nell’anello viabile di
piazza Garibaldi, nel tratto compreso tra i numeri civici 46 e 37. Dai predetti divieti sono esclusi i mezzi
d’epoca partecipanti al Raduno.
Lavori di manutenzione ordinaria caditoie stradali nel quartiere Orti/Galimberti – dal 13 maggio
Per la necessità di autorizzare lo svolgimento dei lavori di pulizia e spurgo delle caditoie stradali per le
acque piovane, nelle vie del quartiere Orti/Galimberti a cura di Amag Reti idriche spa con sede in
Alessandria in via Damiano Chiesa 18, dalle ore 00 alle ore 17 a partire dal giorno 13/05/2019 fino a
termine lavori, vigerà il divieto di sosta con rimozione forzata nelle vie facenti parte dell’area definita
zona Orti/Galimberti 1 e zona Orti/Galimberti 2 (comprese fra viale Milite Ignoto – via Campo
Contumaciale – via della Chiatta – area limitrofa al confine fluviale – Lungo Tanaro Magenta/Solferino – Spalto Rovereto), nei giorni programmati per i lavori periodici di spazzamento meccanizzato delle
strade, indicati nella segnaletica verticale ivi posta.
In caso di avverse condizioni meteorologiche, i lavori si intendono autorizzati oltre la data di scadenza
del presente provvedimento e prorogati fino al termine degli stessi. La segnaletica stradale mobile di
divieto di sosta e tutta l’opportuna segnaletica da collocare a monte e a valle dell’area di cantiere,
secondo le fasi realizzative dei lavori ed in funzione dell’avanzamento giornaliero dei lavori stradali,
dovrà essere posizionata 48 ore prima dell’inizio lavori ed indicare in maniera ben visibile il tratto di
carreggiata ove vigente l’inizio e la fine del divieto . Durante i lavori di pulizia delle caditoie potranno essere poste in atto temporanee chiusure per garantire
la movimentazione dei mezzi in sicurezza, oppure parziali restringimenti delle carreggiate di transito e/o
istituiti sensi unici alternati ma dovranno essere adottate, con l’ausilio dei movieri, le necessarie ed
opportune deviazioni al fine di garantire la circolazione veicolare in sicurezza, assicurando una sezione
di carreggiata non inferiore a mt.2.70/3.00 per il transito dei veicoli.

Giro dell’Appennino di Cristina Saracano

Con il supporto dell’Elah – Dufour che quest’anno di anni ne compie 110. E premiandoMoreno Argentn che 30 anni fa vinse la 50esima edizione di questa corsa storica.
Quest’anno il Pontedecimo Ciclismo e il Giro dell’Appennino celebrano solo cifre
tonde. E si godono il successo di una corsa, come i corridori che la disputano, che non
molla mai.
Appuntamento il 28 aprile con ritrovo al Serravalle Designer Outlet. Poi partenza
nelle terre di Fausto Coppi, con il via ufciale previsto nello stesso retlineo dove
terminerà la tappa Carpi-Novi Ligure del prossimo Giro d’Italia. 23 le squadre iscritee
12 italiane, compresa la squadra della Nazionale Italiana, 11 quelle straniere.
Il Giro dell’Appennino per Fausto Coppi è stato “la prima e l’ultma”e prima gara nel
1938, poi vinse l’edizione del 1955, per distacco, grazie alla quale conquistò l’ultmo
suo ttolo tricolore.
” Quella matna del 1938 – ricorda il presidente del Pontedecimo Ciclismo, Ivano
Carrozzino – dopo aver fato la prima colazione con pane e mele seduto sui gradini di
un negozio, Coppi si presentò al foglio frma, ma non avendo ancora compiuto 19
anni non avrebbe potuto partecipare alla corsa. Era arrivato a Pontedecimo in
bicicleta da Castellania la matna stessa e la sua enorme delusione, comprovata da
qualche lacrima, commosse il patron Luigin Ghiglione che, con una deroga al limite
della legalità, riuscì a farlo partre. Coppi arrivò 6° lasciando nella polvere alcuni
illustri corridori di allora”.
Primo trato della corsa quasi tuto in Piemonte. Lungo le strade tra Pozzolo
Formigaro, Bosco Marengo, Spineta Marengo, San Giuliano, Tortona, Carbonara,
Villaromagnano, Costa Vescovato. Poi il passaggio a Castellania dopo 45 Km. di corsa.
Qui c’è il Passo Coppi, primo Gran Premio della Montagna.
A seguire la corsa raggiungerà Carezzano Superiore, Villalvernia, Novi Ligure,
Pasturana, Francavilla Bisio, Gavi Ligure, Carrosio, Voltaggio.
Poi dopo il Passo della Castagnola (mancheranno 106 chilometri), si entra in provincia
di Genova e nel secondo trato della corsa, quello decisivo, quello che mete dentro il
Passo della Boccheta. Fino all’arrivo in via XX Setembre nel pieno centro di Genova
dopo oltre 198 chilometri di corsa.

Cinque i Gran Premi della Montagnae il primo è Passo Coppi dopo 45 Km, l’ultmo il
Passo dei Giovi dopo 164 chilometri di corsa. Il passo dellaBoccheta arriverà dopo
136 chilometri nelle gambe dei corridori.
Sei i Traguardi Volante l’ultmo in via 30 Giugno per ricordare chi non c’è più e le loro
famiglie. In quella Valpolcevera che tanto ha dato a questa corsa.
La festa comincerà presto soto lo striscione di via XX Setembre. Prima dell’arrivo
della gara ci sarà infat la pedalata di bambini e ragazzi sul retlineo.
A Moreno Argentn andrà l’Appennino d’Oro. Ricordando la vitoria di trent’anni fa al
50° Giro dell’Appennino, prova unica per il Campionato Italiano Professionist, che gli
permise di indossare la maglia tricolore di Campione Nazionale per la seconda volta
in carriera. Specialista delle classiche, vince per quatro volte la Liegi-Bastogne-Liegi,
per tre volte la Freccia Vallone, il Giro di Lombardia, il Giro delle Fiandre (indossando
la maglia tricolore conquistata a Pontedecimo).
Il traguardo volante in via 30 Giugno, proprio all’interno di una corsa che ha ancorato
storicamente la sua leggenda alla Valpolcevera, rimarcherà l’eccellenza dei valori
umani e sociali di questo evento sportvo ricordando chi su questo territorio ha perso
la vita e le loro famiglie.
Giro dell’Appennino che guarda ai 100 anni. Senza dimentcare i corridori che hanno
fato grande questa corsa. Senza dimentcare le persone che hanno fato
indimentcabili tant moment. Come Tarcisio Persegona, patron della Tre Colli, più di
uno sponsor per la corsa, recentemente scomparso. A lui sarà dedicata la classifca
fnale del Gran Premio della Montagna.
E poi quel ponte. Che non c’è più. Come il piccolo Samuele nipote di un socio del
Pontedecimo Ciclismo, vitma del crollo del Morandi. Il traguardo volante in via 30
Giugno sarà lì. A ricordare il dolore di tut.
Enti Promotori: Patrocinio:
COMUNE di GENOVA
Sponsor:
http://www.uspontedecimo.it

Visite guidate al Teatro Marenco di Cristina Saracano

Apprezzate le visite guidate al Teatro Marenco
In occasione dell’ultimazione dei lavori di ristrutturazione del Teatro Romualdo
Marenco, che sarà restituito alla città di Novi Ligure nel suo antico splendore,
l’Amministrazione comunale e la Fondazione Teatro Marenco hanno dato la
possibilità agli alunni delle scuole cittadine prima, e a tutti i cittadini novesi in
seguito, di poter ammirare il recupero della sala storica.
A tale scopo infatti sono state organizzate visite guidate che, attraverso un
percorso dedicato, hanno mostrato le potenzialità del luogo e le nuove tecnologie
adottate per il recupero funzionale del Teatro.
Le visite guidate a gruppi, con numero limitato di 20/25 persone e della durata di
30 minuti circa ciascuna, hanno registrato una grande adesione. Le visite sono
iniziate il 3 aprile e sono proseguite fino al 14 aprile.
Nelle mattinate del 3, 4, 5, 10, 11 e 12 aprile hanno potuto entrare al Teatro circa
950 ragazzi delle scuole novesi, elementari, medie e superiori; purtroppo le
richieste superavano la disponibilità dei giorni messi a disposizione, tanto che sono
già state prenotate visite durante i prossimi mesi.
Invece, per quanto riguarda i giorni di apertura alla visita per il pubblico sono stati
scelti due week end, sabato 6 aprile e domenica 7 aprile e sabato 13 e domenica
14 aprile, registrando una partecipazione di circa 3500 persone. Altre visite sono state fatte per i dipendenti comunali, durante la giornata dell’11
aprile e per gli amici del Marenco, circa 200 tra coloro che hanno contribuito alla
campagna di adozione di poltrone e palchi, scandite in due pomeriggi (5 e 12
aprile).